Rose e la sua battaglia contro la depressione: “Ecco quando tutto è iniziato. Ad agosto…”

Il difensore della nazionale inglese racconta il periodo più buio della sua vita in cui ha dovuto lottare contro la depressione

di Gianni Pampinella

Danny Rose ha attraversato un periodo buio della sua vita in cui ha lasciato la famiglia, ha subito un grave infortunio e altre cause che lo hanno portato a dover ricevere un trattamento per la depressione durante l’ultima stagione. Adesso il calciatore inglese si è lasciato tutto alle spalle: “Tutto è iniziato con il mio infortunio al ginocchio quando ho saputo che mi sarei dovuto operare. Non so quante pillole abbia preso per cercare di tornare in forma per il Tottenham, quanti colpi ho dovuto subire. Il medico e lo psicologo del mio club mi hanno aiutato molto per superare quel periodo”. Ma non sarebbe tutto. “Ad agosto mia madre ha subito insulti razzisti a Doncaster, era molto arrabbiata, poi qualcuno è tornato a casa e ha quasi sparato a mio fratello in faccia, nessuno lo sa, ma mio zio si è impiccato nel bel mezzo della mia riabilitazione e questo ha anche innescato la mia depressione“.

(Marca)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy