Sabatini, il peggio è passato. E ironizza: “Il fumo? Hanno vinto i medici, per ora…”

L’ex dirigente di Roma e Inter, ora alla Sampdoria, ha superato la crisi respiratoria

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Il peggio è passato per Walter Sabatini. Lo scorso settembre, l’ex dirigente di Inter e Roma, ora alla Sampdoria, era stato ricoverato in ospedale per una crisi respiratoria, ma ieri ha lasciato per la prima volta Roma, raggiungendo Genova per i vari summit di mercato del club blucerchiato. Queste le parole di Sabatini dall’hotel in cui soggiorna: “Hanno vinto i medici, per ora con il fumo ho sospeso i rapporti, vediamo…. Sto bene, il peggio è passato: non posso esprimermi in via definitiva ma mi sento bene e sono contento di essere qui, sono stati mesi pesanti sia in ospedale che a casa e di sicuro mi mancava il lavoro sul campo. Di mercato per ora non chiedetemi, avremo modo di parlarne nei prossimi giorni”.

Il Secolo XIX ripercorre poi il ricovero di Sabatini: “Un calvario durato oltre un mese in cui l’ex dirigente di Roma e Inter non ha mai smesso di lottare sicuro di riuscire a tornare al suo posto. Poi, a fine ottobre, il trasferimento a casa dove ha proseguito la riabilitazione, interrompendo del tutto il rapporto con le inseparabili sigarette e mettendo su diversi chili che ieri lo hanno mostrato molto più in carne di prima. E ora, appunto, il ritorno al lavoro sul campo con la stessa verve e genialità che lo ha reso famoso ma molto più fiato, meno tosse e più capacità motoria”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy