Sacchi: “Campionato incerto fino alla fine, Inter avversario ostico. Motivazioni elevatissime”

L’ex tecnico ha parlato del duello in campionato tra Inter, Juve e Lazio e del momento dei nerazzurri allenati da Antonio Conte

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Arrigo Sacchi

Duello serrato in Serie A tra Inter, Juve e Lazio che se dovesse vincere la partita rinviata col Verona sarebbe a soli tre punti dalla coppia di testa. Sulle pagine de La Gazzetta dello Sport ne ha parlato l’ex tecnico Arrigo Sacchi:

“La Juve che ha dominato negli ultimi 8 anni, quest’anno oltre alla sorpresa della Lazio se la dovrà vedere con l’Inter di Conte. I nerazzurri, nonostante i molti infortunati, si sono sbarazzati facilmente del Genoa. Solo nei primi minuti i rossoblù hanno tentato qualcosa, poi sono stati travolti. L’Inter ha giocato un ottimo incontro, con belle azioni e progressi di gioco evidenti. Il sistema era il solito 3-5-2 ma interpretato molto più offensivamente sia da parte dei tre difensori ma ancora di più da Biraghi a sinistra e in particolare da Candreva a destra. In fase offensiva gli uomini di Antonio Conte hanno praticato un possesso veloce, con pallone rasoterra e cambi di gioco continui. Avanzavano più con i passaggi che con i lanci, le distanze erano vicine, il movimento della palla buono così come le conclusioni e la forza bruta di Lukaku, protagonista generoso della gara. E appena i nerazzurri perdevano palla, aggredivano con un pressing continuo i frastornati avversari. Il pressing è stata la novità maggiore e decisiva, che ha frustrato i tentativi dei genoani e aumentato coraggio, soluzioni e ripartenze dei nerazzurri. L’Inter sarà un avversario ostico sino alla fine. Lo spirito di squadra e le motivazioni sono già elevatissime, le capacità del tecnico fuori discussione, pertanto i nerazzurri presseranno sempre di più. Sarà un campionato più incerto ed equilibrato dei precedenti. Spero più divertente e bello e che alla fine vinca chi avrà meritato di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy