Samuel: “Il calcio mi mancherà, ma ho giocato tantissimo. Emozionante perché…”

Walter Samuel racconta le emozioni legate alla sua ultima partita. A 38 anni è normale voler smettere di giocare

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Walter Samuel si è commosso nella serata del suo addio al calcio. Ecco le sue parole nel post partita: “Ho fatto quello che più o meno faccio sempre: ho dato qualche calcio, colpito la palla di testa e ho toccato qualche palla. Sono felice che sia finita la mia carriera, mi mancherà il calcio. Ma è normale, ho 38 anni e penso che ho giocato tantissimo e per me va bene così. C’erano i miei familiari, mia madre, gente dell’Argentina che è venuta apposta per vedere la partita. Sapevo che anche loro ci tenevano. Anche i miei figli stavano quasi piangendo. E’ stato un momento un po’emozionante. Penso che passerà, è normale nella vita. Adesso devo cercare di fare altre cose. I miei compagni sono fantastici, tutti e due i gruppi che ho avuto in questi due anni si sono comportati benissimo con me. I giovani ma anche i più vecchi. Sono molto orgoglioso di aver fatto parte di questi due gruppi.”

(Tageswoche)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy