Torna Sanchez, rinasce l’Inter ‘Maravilla’: ora il cileno deve guadagnarsi la conferma

Il cileno torna in campo dopo l’infortunio: nel mirino c’è il riscatto a fine stagione

di Alessandro De Felice, @aledefelice24
Alexis Sanchez, Inter

Alexis Sanchez è tornato in gruppo. Ieri l’attaccante cileno ha svolto la seduta dall’allenamento insieme ai compagni settaquattro giorni dopo l’operazione alla caviglia sinistra. Un ritorno importante per Antonio Conte, che ora avrà a disposizione tre attaccanti da far ruotare.

“Negli occhi di tutti c’è ancora quel primo tempo a Barcellona in coppia con Lautaro Martinez” scrive il Tuttosport. Quarantacinque minuti in cui l’Inter ha giocato un calcio di grandissima qualità al Camp Nou.

In estate nella testa di Antonio Conte era Lautaro Martinez il ‘terzo incomodo’ rispetto alla coppia Lukaku-Sanchez. L’infortunio del ‘Nino Maravilla’ e l’esplosione del Toro hanno ribaltato le gerarchie, ma ora quel che conta per il tecnico nerazzurro e averli tutti a disposizione.

Nella seconda parte di stagione, Sanchez si giocherà la conferma. Serve una seconda parte di stagione straordinaria per conquistare il riscatto. Il cileno ha un contratto fino al 2022 con il Manchester United, con l’Inter che dovrebbe fare uno sforzo economico importante per trattenerlo e lui che dovrebbe abbassarsi l’ingaggio rispetto ai 12 milioni percepiti. Ora Sanchez dovrà far parlare il campo per scrivere il presente e il futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy