Sassuolo, dai 7-0 poi un incantesimo. Repubblica: “Quando i neroverdi vedono l’Inter…”

Il quotidiano ripercorre tutti gli scontri precedenti tra le due squadre

di Marco Astori, @MarcoAstori_

C’è una vera bestia nera nel campionato italiano negli ultimi anni per l’Inter: il Sassuolo. Dopo averlo disintegrato più volte tra il 2014 e il 2015, i nerazzurri hanno sempre perso contro i neroverdi, a cominciare da quel rigore al 95′ di Berardi, che ha cominciato la crisi nera dell’Inter di Mancini nel 2016. Repubblica ripercorre tutti gli ultimi scontri tra le due squadre: “Prima dell’incantesimo, c’era una volta l’Inter che batté il Sassuolo tre volte nei primi tre confronti, e due finirono 7- 0, a un anno di distanza l’uno dall’altro: 22 settembre 2013 e 14 settembre 2014, nel secondo Icardi segna la sua prima tripletta in nerazzurro. Era l’Inter di Mazzarri, ossia quell’allenatore che magari non gode di eccezionale pubblicità, ma nelle affannose stagioni del dopo-Triplete ha ottenuto il risultato tecnicamente migliore: quinto posto con un cambio di proprietà a metà stagione, Icardi ventenne e intorno colossi come Jonathan, Nagatomo, Dodò, Kuzmanovic, Guarin, Taider, Obi. Poi però chissà, qualche folletto dei boschi si deve essere imbizzarrito, e da lì in poi il Sassuolo quando vede l’Inter raddoppia anzi triplica le forze, e vince quasi sempre.

Sette volte negli ultimi otto confronti, nientemeno. Tre volte nelle ultime tre uscite a San Siro, addirittura. Una furia devastatrice. È finita che l’Inter è la squadra che il piccolo Sassuolo ha battuto più di tutte in serie A, sette volte sette. La prima vittoria o la prima sconfitta non si scorda mai: capita il 1° febbraio 2015, Sassuolo-Inter 3-1, alla fine Icardi lancia la maglia per rabbonire la curva interista imbufalita, quelli gliela ricacciano indietro, e nasce una frattura che non si è più ricomposta. Da lì in poi, i neroverdi coi nerazzurri ci prendono gusto, in qualsiasi periodo della stagione. Li trovano a San Siro che sono primi in classifica, gennaio 2016, e passano su rigore di Berardi al 95′: da quella sconfitta inizierà la picchiata dell’Inter di Mancini, poi quarta. Berardi sarà pure interista di fede, come dice sempre, ma intanto ha segnato 4 gol al suo cuore negli ultimi 6 incroci. Ma l’Inter è stata colpita da tutte le glorie del Sassuolo: le hanno fatto gol pure Zaza, Sansone, Falcinelli, persino Iemmello colse una doppietta, e a San Siro. Se non altro, Matteo Politano da qualche mese sta di qua: anche lui infierì con 3 gol e l’ultimo, in Inter-Sassuolo 1-2 dello scorso maggio, stava per portare via la Champions a Spalletti. Quanto all ultimo confronto, manco a dirlo: Sassuolo-Inter 1-0, prima giornata dell’attuale campionato. Un vero incantesimo”, conclude il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy