Scarpini: “Sei l’Inter: non è normale avere un rendimento del genere. Perisic…”

Scarpini: “Sei l’Inter: non è normale avere un rendimento del genere. Perisic…”

L’analisi del direttore di Inter TV prima di Parma-Inter

di Redazione1908

Roberto Scarpini ha introdotto i temi della gara in programma stasera tra Parma e Inter: “Non dobbiamo avere paura di tenere un atteggiamento alto e aggressivo esponendoci alle infilate di Siligardi e Gervinho. Dovremo essere bravi ad avere una squadra corta, brava nell’esercizio di rubare palla ma anche di capitalizzare la giocata che riesci a fare. Quando rubi palla alta ma poi non ne approfitti fai tanta fatica per niente. Sei l’Inter, hai un determinato organico, non è normale avere un rendimento ultimo del genere. Soprattutto quando hai dimostrato di avere gamba per fare ben altro. Bisogna ritrovarla. Sei ancora terzo, non è ancora successo nulla di compromettente. Hai ancora tempo per rimettere la quinta, ripartire e lasciare polvere alle spalle. È quello che dobbiamo fare senza se e senza ma. Stasera bisogna vincere e convincersi. Ogni tanto stuzzicavo il Cuchu Cambiasso e gli dicevo che non riuscivamo mai a vincere bene. Lui mi diceva: “Vincere 1-0 o 3-0 è uguale”. Aveva ragione lui, contano i tre punti. Vedremo cosa faranno le altre squadre che inseguono. Se prima stavano giocando un campionato a 4 per un posto, se noi continuiamo così si giocheranno una speranza in più. Questo posto che abbiamo dobbiamo tenercelo strettissimo. Se devi avere una crescita da un anno rispetto all’altro devi arrivarci 4-5 partite prima della fine del campionato alla qualificazione in Champions League. E poi c’è l’Europa League: cerchiamo di ballarcela questa competizione. Se hai un giocatore che non hai perché infortunato dici pazienza. Ma tu Perisic e Nainggolan li hai avuti, ma hanno dato meno o hanno avuto problemi fisici. Vero che anche Mauro ha segnato meno. L’anno scorso Perisic dava gol e assist. Questo è quello che manca. Manca un po’, da questo punto di vista e speriamo di ritrovarlo rapidamente. Keita ha avuto uno stop and go proprio nel momento in cui si era preso la maglia”.

(Inter TV)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy