Sconcerti: “Inter prima grazie ai gol di Lukaku e Lautaro, non per il suo gioco”

Mario Sconcerti fa il punto sul campionato dopo l’ultima giornata

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Romelu Lukaku e Lautaro Martinez

Mario Sconcerti, nel suo editoriale per il Corriere dello Sport, ha analizzato l’ultima giornata di campionato e parlato del primato dell’Inter: “Non è ancora un campionato reale. Non stanno vincendo i giocatori migliori, si vince di forza, un po’ a caso. E la lotta tra realtà e pensiero è sempre poco giudicabile. Una cosa è chiara nella stagione di tutti, mancano gli attaccanti, mancano quelli dal gol facile e sporco. Non li ha nessuno. L’ideale è Higuain che però gioca poco e ha inciso appena per 4 gol. Non avendo punte, stiamo abbondando in similari. La crescita di Joao Pedro è l’esempio più chiaro. Il primato dell’Inter è riassunto esattamente in Lukaku-Martinez, non nel suo gioco piuttosto normale. I gol del tipo Inter oggi trasformano le partite, sono un di più, per questo non li controlli. Non devi giocare meglio, devi abbandonarti ad alcuni giocatori, sanno loro cosa fare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy