Inter, è Sensi il primo rinforzo di gennaio: ecco come Conte intende gestirlo. L’obiettivo…

Il centrocampista nerazzurro sembra essersi messo il peggio alle spalle

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Stefano Sensi, Inter

Tre indizi fanno una prova? Forse. Quel che è certo è che Stefano Sensi, dopo una lunga assenza, è tornato a disposizione di Antonio Conte. Per il momento solo a gara in corso, in futuro chissà. Un vero e proprio rinforzo per l’Inter, come scrive il Corriere dello Sport: “Il miglior acquisto del mercato di gennaio dell’Inter può essere Stefano Sensi. I dirigenti e Conte lo hanno capito nelle ultime gare quanto può diventare importante nell’economia della squadra il venticinquenne di Urbino, reduce da 14 mesi con poco campo e tanta infermeria. E’ entrato bene nella ripresa contro il Cagliari, il Napoli e lo Spezia: addirittura nelle ultime due sfide ha messo il piede nelle azioni dei due rigori che sono stati determinanti per le vittorie, ma si è anche reso protagonista di altre giocate importanti“.

GESTIONE – “Il tecnico di Lecce lo sta gestendo con attenzione perché vuole evitare qualsiasi rischio di un nuovo problema muscolare. Ecco perché finora ha dosato il suo impiego e sta riflettendo se schierarlo dall’inizio domani a Verona o se preferirgli un Vidal tornato dall’infortunio. I dati raccolti durante gli allenamenti parlano di un Sensi in crescita a livello di condizione atletica: non è ancora al top della forma, ma è sempre più vicino a quello dell’inizio della scorsa stagione. Una buona notizia per Conte che in mezzo al campo a gennaio rinuncerà alla qualità di Eriksen, ma potrebbe definitivamente ritrovare quella del centrocampista umbro. Ora Stefano è importante quando entra a partita in corso e ha di fronte avversari più stanchi; un domani magari sarà determinante fin dall’inizio, proprio come era successo dall’agosto all’ottobre 2019“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy