Sepe: “Quando dissi di voler giocare in porta mio padre mi diede uno schiaffo”

Il racconto dell’estremo difensore del Parma a proposito del suo primo approccio con il calcio

di Daniele Vitiello, @DanViti

Luigi Sepe, portiere del Parma, ha parlato ai microfoni di Cronachedispogliatoio.it. Particolare l’aneddoto raccontato dall’estremo difensore: “Il primo ricordo legato al calcio è con mio padre: mi portò al campo e il mister mi chiese dove volessi giocare. Io dissi in porta. Mio padre mi dette uno schiaffo, mi riportò a casa e disse a mia madre: ‘Da domani non lo porto più’”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy