Skriniar, l’ex vice della Slovacchia: “Non sorpreso dal trasferimento all’Inter. Sul mercato…”

Il vice allenatore di Kozak ha parlato delle qualità di Skriniar e del suo futuro

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Milan Skriniar è uno dei difensori più forti in circolazione. Presto il difensore slovacco dovrebbe rinnovare fino al 2023 con l’Inter; di Skriniar ha parlato l’ex assistente al ct della Nazionale Kozak, Stefan Tarkovic:

Quando Milan Skriniar ha debuttato con la maglia dello Zilina nel 2012, eri l’assistente del principale allenatore. Come ricordi quel ragazzo di diciassette anni?
“E ‘stato uno dei primi giovani giocatori ad essere stato portato in prima squadra. A quel tempo, la direzione dello Zilina cominciò a rivolgersi a giovani e talentuosi calciatori. Il proprietario del club ha costruito un’accademia e voleva concentrarsi sulle nuove promesse. I giovani giocatori dell’Accademia cominciarono gradualmente ad avere più opportunità e Milan fu uno di quelli che ne ebbe la possibilità. Fisicamente era ben preparato. È ovvio che a quel tempo non era ancora un calciatore completo, ma aveva grandi caratteristiche che alla fine si dimostrarono molto positive. Sono contento che il suo talento sia venuto fuori a tal punto da affascinare tutti e oggi è un giocatore titolare di uno dei più grandi club d’Europa”.

Non ci volle molto e Milan Škriniar divenne un elemento stabile della Nazionale, ma anche dell’Inter
“Confesso che non mi ha sorpreso quando si è trasferito all’Inter. Anche Lobotka ad esempio ha fatto ottime partite con la Nazionale. Ha fatto eccellenti partite negli incontri con l’Inghilterra e la Slovenia, poi è tornato in campionato e ha iniziato a giocare regolarmente. Non sto dicendo che fosse solo per questo. Il livello di abilità del giocatore deve essere ad un livello adeguato”.

Attualmente, il nome di Skriniar è spesso accostato come a Barcellona, ​​Manchester United, Atlético Madrid e ad altri grandi club. Milan Škriniar è un giocatore valido per questi club?
“Non ho parlato con lui di questo, quindi non posso confermare o smentire questi rapporti. Ciò che si dice può essere diametralmente diverso dalla realtà. Il potenziale per giocare in questi club ce l’ha certamente. E ora gioca in una squadra di qualità che gioca in Champions League. Da questo punto di vista, ogni singolo calciatore che gioca in una tale competizione e si comporta bene, può sicuramente far parte di questi grandi club”.

Quali sono le sue più grandi capacità e vantaggi? Al contrario, quali sono le sue debolezze?
“Milan Škriniar è un giocatore molto forte sulle palle aeree e nell’uno contro uno ed è in grado di far partire l’azione, un grosso vantaggio nel calcio moderno. Un altro aspetto positivo di questo è la lettura tattica della situazione. In alcuni casi, potrebbe essere più veloce nell’anticipare e rispondere più velocemente di un secondo. Questi sono tutti i suoi punti di forza. Non commento le debolezze”.

Milan Škriniar ha solo 23 anni. Cosa pensi che possiamo aspettarci da lui in futuro?
“Difficile da dire. Il calcio riguarda le prestazioni attuali. Gli aspetti che possono avere un’influenza sulla sua prossima carriera sono parecchi. E’ fondamentale che continui a lavorare al massimo. Dico che il destino di un giocatore è “scritto prima”, e quando il calciatore lo attraversa, può fare grandi cose”.

Milan Škriniar è giovane e i giovani possono commettere errori. Ne ha fatto uno a ottobre
“Ha commesso un errore per il quale è stato punito e per il quale si è scusato. È successo qualcosa che ha cambiato radicalmente molte cose e ha anche influenzato la vita di altre persone. Prima di tutto, questa è una grande lezione per lui. Penso che si renda conto che non potrà mai più ripeterlo. Sono convinto che nella sua carriera, nel suo atteggiamento verso la Nazionale, ma anche verso i fan, nulla potrà mai più accadere. Ogni persona commette errori e ha il diritto di imparare da loro e non ripeterli. Certo, se lo fa, dovrebbe essere responsabile”.

(Sport.sk)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy