Spalletti e quel siluro lanciato a Icardi passato inosservato: le sue parole dicono che…

Spalletti e quel siluro lanciato a Icardi passato inosservato: le sue parole dicono che…

L’allenatore dell’Inter neanche ieri sera ha risparmiato un siluro a Mauro Icardi

di Marco Macca, @macca_marco

Sa fare tutto: basta guardarlo negli occhi e capisci che è uno che si vuole prendere delle responsabilità. Abbiamo trovato l’attaccante che ci può mettere a posto delle cose“. Così, nel post partita di ieri dopo la vittoria nel derby contro il Milan per 3-2, l’allenatore dell’Inter, Luciano Spalletti, elogiava Lautaro Martinez, autore contro i rossoneri di un’altra prestazione da attaccante vero. Parole importanti, una vera e propria investitura del tecnico per il Toro, ormai un vero idolo della tifoseria nerazzurra.

Ma, se a primo impatto queste parole potrebbero sembrare un semplice complimento a Lautaro, scavando più in profondità (ma nemmeno poi troppo) si riuscirà sicuramente a scorgere un attacco (l’ennesimo) a Mauro Icardi, il grande assente di questo periodo dalla casa nerazzurra, il grande accusato da tutto il popolo interista. Perché definire Lautaro come “l’attaccante che ci può mettere a posto delle cose”, significa di fatto investirlo, per il presente e per il futuro, del ruolo di punta titolare dell’Inter, a prescindere da come andrà a finire l’affare Icardi. Come a dire: Mauro, qualora tornassi, il posto dovrai riguadagnartelo. Una bordata in piena regola, che si unisce ai complimenti dello stesso Spalletti ai ragazzi “che sono dentro lo spogliatoio”, con chiaro riferimento allo stesso Icardi. Segno che il rapporto fra i due non è propriamente idilliaco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy