Tacchinardi: “Conte doveva avere un piano B: Champions un fallimento per l’Inter”

Le parole dell’ex calciatore

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, Alessio Tacchinardi, ex calciatore, ha parlato così dell’Inter dopo l’eliminazione dalla Champions League.

L’Inter può avere un piano B e quale può essere?
L’avevo vista in ripresa ma l’altra sera la traversa di Lautaro poteva cambiare la partita. Il percorso Champions non è stato comunque all’altezza. Non capisco come un allenatore che i primi anni giocava un calcio offensivo e bello arrivi al 70° senza andare l’arrembaggio. Così non avrebbe avuto nessun rimpianto. Antonio è sempre stato arrembante e invece all’Inter non si è visto. Il piano B lo doveva avere. Questo è stato un fallimento per l’Inter“.

La squadra però non ha tutta questa esperienza europea:
“La responsabilità in primis deve essere dell’allenatore, negli ultimi 20 minuti doveva rischiare di più. Ma è anche vero che anche i giocatori devono dare di più. Da Vidal a Lukaku, che nelle partite importanti stecca spesso. Anche i giocatori c’hanno messo del loro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy