Tardelli: “Higuain o Icardi? Scelgo Dybala. Su Mauro si è detto troppo e…”

Tardelli: “Higuain o Icardi? Scelgo Dybala. Su Mauro si è detto troppo e…”

L’ex Inter e Juve pensa che La Joya offra più garanzie

di Francesca Ceciarini, @FrancescaCphoto
Dybala e Icardi
Continua l’indagine di Tuttosport fra procuratori e grandi ex su chi preferiscano alla Juventus fra Higuain e Icardi. A sorpresa, Marco Tardelli si schiera a favore di un terzo attaccante:
“Chi vedo meglio con il numero 9 sulla schiena? Paulo Dybala – la risposta del campione del mondo del 1982, istintiva come quella sua esultanza in finale contro la Germania Ovest scolpita nella memoria di tutti gli appassionati -. Un riconoscimento che la Joya idealmente merita, al di là del fatto che abbia già un numero pesante come il 10 sulla schiena e al di là del ruolo che quella casacca evoca al centro dell’area. A livello tattico, poi, sarebbe naturalmente un problema di Sarri far coesistere tutti quei campioni in attacco. Ma l’argentino ha tutte le qualità necessarie per restare saldo al centro del progetto di questa Juventus”.
Secondo Tardelli non vale la pena per i Bianconeri perdere ancora tempo dietro l’ex capitano dell‘Inter, anche perché Sarri ha già sovrabbondanza nei reparti:
“Una Juventus che, insomma, avrebbe bisogno di guardare al rush finale del calciomercato tutt’al più per piazzare qualche esubero dell’attuale rosa. «Perché le soluzioni, in attacco come nei restanti reparti, i bianconeri le hanno già tutte in casa – assicura ancora Tardelli, cinque scudetti ma anche tutti i titoli disponibili a livello europeo con la casacca della Juventus tra il 1975 ed il 1985 -. Con giocatori estremamente importanti, in grado di risolvere ogni tipo di partita, senza dover pensare di andare ancora a prendere Icardi all’Inter. Sul quale ormai si è detto tanto e anche troppo. A contrario suo, invece, Dybala merita fiducia anche dopo esser stato messo in discussione, non so se a ragione o a torto. Ma so che in questi casi, sovente, il calcio è strano: chi è stato ad un passo dall’addio in estate, poi magari nel corso della stagione offre un rendimento prima impensabile e va incontro ad un’annata da assoluto protagonista”.
( Tuttosport)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy