TS – Inter, 17 partite in cui incrociare le dita per Miranda e Skriniar. Gli addii di Murillo e Medel…

TS – Inter, 17 partite in cui incrociare le dita per Miranda e Skriniar. Gli addii di Murillo e Medel…

Alla fine della fiera, l’Inter non è riuscita a prendere il difensore centrale

di Riccardo Fusato, @FusatoRiccardo

Alla fine della fiera, l’Inter, non è riuscita a prendere il difensore centrale. Così facendo, i nerazzurri, si sono messi nella condizione di sperare che i bonus legati alla sfortuna si siano esauriti con l’infortunio di Cancelo e che Miranda e Skriniar godano di ottima salute nelle prossime 17 partite di campionato, ovvero quanto dividono le due sessioni di mercato. A gennaio – e ci mancherebbe – quella di trovare un altro difensore centrale sarà una necessità improcrastinabile, certo è che forse andava mostrata più prudenza nel cedere Murillo (nonostante le pressioni del giocatore) senza che prima fosse acquistato un sostituto, oppure non andava rottamato con tanta fretta Medel che, per ammissione della moglie, sarebbe stato volentieri a Milano. Tra l’altro il Pitbull – che evidentemente non piaceva a Spalletti – poteva ricoprire un paio di ruoli e rendere un po’ meno amaro il sacrificio di Kondogbia. Impossibile pensare quindi che Spalletti possa essere contento della piega che hanno preso gli eventi, anche se ora ha un alibi incrollabile a cui appigliarsi nel caso non dovesse arrivare la qualificazione in Champions. Di certo, così facendo, l’Inter è impossibilitata a fare la difesa a tre, una delle soluzioni più interessanti della Roma spallettiana ma, vista la cronica emergenza che si creerà nel pacchetto difensivo, non sembra il caso di sottilizzare.

(Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy