TS – Inter, Conte evita un pessimo segnale: mossa già decisa per tenere alta la concentrazione

La sottolineatura di TuttoSport in vista di Inter-Spal di questo pomeriggio

di Daniele Vitiello, @DanViti
L’edizione odierna di TuttoSport si è soffermata sull’impegno di questo pomeriggio dell’Inter di Antonio Conte: “Battendo la Spal, l’Inter arriverebbe a 12 vittorie nelle prime 14 giornate di campionato, migliorando quanto fatto nel 1950-51 quando i nerazzurri videro interrompersi la striscia con il 3-3 a Bergamo contro l’Atalanta. Ad Antonio Conte però non interessano i record, ma provare a vincere lo scudetto. Per questo motivo ripartirà con i migliori, nonostante le fatiche di Praga siano ancora vive e nonostante il Toro sia diffidato. Tuttavia separare Martinez da Lukaku solo perché l’argentino rischi la squalifica prendendo un altro cartellino sarebbe un pessimo segnale alla squadra, considerato che la principale insidia per oggi pomeriggio è proprio quella di un rilassamento dopo l’euro-impresa con lo Slavia. Conte, non a caso, ha sottolineato più volte in conferenza stampa come sua intenzione sia giocarla con i migliori: d’altronde la gara con la Spal vale tre punti come quella contro la Roma che farà da antipasto alla Grande Notte di Champions contro il Barcellona e, a quattro partite dal break natalizio (chiuderanno la trasferta di Firenze e la sfida casalinga con il Genoa), non è tempo di fare conti ma di spingere a tavoletta, anche perché dal mercato potrebbe uscire un’Inter ancora più forte”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy