Ts – Inter tregua a fine anno, poi davanti a Suning tutti dovranno scoprire le carte

A fine stagione si rifletterà sul futuro della panchina tenendo in considerazione che l’eventuale terzo posto è positivo

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano
 
“Quello che all’Inter conta in questo momento e raggiungere l’obiettivo della qualificazione in Champions. Poi a fine anno si tireranno le somme e tutti gli attori in gioco dovranno però scoprire le carte davanti a Suning che tiene fortemente in considerazione pure il peso economico di un contratto, quello di Spalletti, rinnovato fino al 2021 a 5 milioni a stagione, quasi il doppio per i bilanci della società”. Il terzo posto sarebbe comunque un buon risultato, andrebbe a migliorare la posizione della scorsa stagione, ma forse si poteva fare meglio in Champions nella gara contro il PSV o in Coppa Italia, poi in Europa League è forse stata pagata una squadra ridotta a pochi elementi, tra assenze, infortuni e lista Uefa. In campionato l’Inter era stata definita, all’inizio della stagione, l’antiJuve. Ma poi in poche giornate ha accumulato otto punti dalla squadra bianconera, a quel punto è diventato difficile pensarla come alternativa alla formazione diretta da Allegri. Per la conferma dell’allenatore nerazzurro potrebbe bastare il terzo posto ma ci sarà da analizzare anche il rapporto con la dirigenza, spiega TS, per non dover iniziare la prossima stagione già col piede sbagliato. 
(Fonte: TuttoSport)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy