TS – Milano si merita la Champions. Inter e Milan pronte a rientrare nel salotto d’Europa

TS – Milano si merita la Champions. Inter e Milan pronte a rientrare nel salotto d’Europa

Battaglia a San Siro tra Milan e Inter, i nerazzurri la spuntano meritatamente

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Vittoria importantissima dell’Inter che si rilancia e si prende il terzo posto battendo 3-2 il Milan in un derby infuocato. Partenza a razzo dell’Inter che mette subito sotto i rivali e impone il suo gioco. Dopo l’eliminazione in Europa League, una grande soddisfazione per tutti i tifosi nerazzurri:

“Si parte con la bilancia che vede il piatto milanista in basso perché pesa di più ma pronti via e il calcio regala l’ennesima conferma che ogni partita è un nuovo giro di roulette. E così esce il 3, nè rosso, nè nero, bensì nerazzurro: dopo 3 minuti vantaggio Inter con Perisic dalla destra che crossa morbido per Martinez, incornata sul secondo palo a rimettere in mezzo dove Vecino spara in gol da tre metri godendo della libertà lasciatagli da Bakayoko. Il primo tempo si chiude con l’Inter che si mangia le mani per un altro destro di Vecino: piatto a porta libera su cross di Perisic che supera la traversa. Nella ripresa valanga di emozioni e 4 gol in venti minuti con l’Inter sempre avanti. Al 6’ Politano crossa e De Vrij di testa raddoppia. Cinque minuti dopo colpo di testa di Bakayoko su cross di Calhanoglu ed è 2-1. Il Milan ci crede ma non passano 10 minuti che Castillejo stende Politano in area per un rigore che Lautaro Martinez trasforma con freddezza. I fuochi d’artificio non smettono di accendere San Siro e così dopo 240 secondi è Musacchio a rimettere il Milan in scia spedendo al volo in rete, nell’area piccola, una palla vagante. I venti minuti finali vedono il Milan schierato con i soli Bakayoko e Calhanoglu in mediana a spingere con Suso-Piatek-Cutrone-Castillejo offrendo il fianco a qualche ripartenza nerazzurra. Ma la serata è stregata per il Diavolo visto che nei 6’ di recupero il colpo di testa di Castillejo a tre metri da Handanovic va sul petto del portiere e il tiro a botta sicura di Cutrone è deviato dal corpo di D’Ambrosio tuffatosi a terra, a un metro dalla linea di porta. Vince l’Inter ma il Milan perde con onore. E, soprattutto, tutte e due le squadre dimostrano di meritare il terzo e quarto posto, seppur ora invertito, che vuol dire Champions. Con questa personalità Milano si prepara a rientrare nel salotto d’Europa con entrambe le maglie della città. Sì, Milano da godere”, questo il racconto del derby fatto da Tuttosport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy