Ulivieri: “La bellezza è soggettiva. Zeman si lancerebbe dal terrazzo se vedesse il Napoli”

Queste le considerazioni del presidente dell’Aiac a margine di uno degli eventi del Football Leader

di Daniele Vitiello, @DanViti
Renzo Ulivieri, presidente dell’Aiac, ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti al Football Leader a margine di un confronto fra Sarrismo e Allegrismo: “Il percorso del calcio italiano è difficile, abbiamo commesso molti errori. Dopo il mondiale vinto nel 2006 pensavamo che il calcio fosse solo quello che giocavamo noi. Ci siamo accorti che non poteva bastare e quindi siamo andati a studiare il calcio inglese, spagnolo e sudamericano. Ricordo che prima di andare ad allenare il Parma andai in terapia perché credevo di essere un allenatore sfortunato che non riusciva a vincere partite sfortunate. Poi in Emilia mi trovai dei campioni assoluti ed ho capito che non è sempre una questione personale. Il calcio, il risultato, lo fanno i calciatori. La bellezza? È soggettiva. Se Zeman vedesse il Napoli si lancerebbe dal terrazzo al terzo passaggio orizzontale (ride ndr). Credo che il Napoli abbia fatto il massimo con il capitale umano a disposizione, con un gioco idoneo alla caratteristiche dei suoi calciatori. Poi ha perso anche un fuoriclasse come Higuain per cui a Sarri non può essere detto nulla”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy