Valverde: “L’Inter ha avuto tante chance. Felici di aver vinto. Abbiamo dimostrato…”

L’allenatore del Barcellona ha parlato in conferenza stampa al Meazza dopo la vittoria che elimina i nerazzurri dalla Champions

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Ernesto Valverde, allenatore del Barcellona, dopo la partita vinta contro l’Inter in Champions League ha incontrato i giornalisti in sala stampa. FCINTER1908.IT, presente in conferenza, vi riporta le parole dell’allenatore blaugrana:

-Tanti momenti positivi durante la partita, cosa resta? 

Ci sono state tante novità, vero. Non è una novità il fatto che abbiamo cambiato anche il modulo in base a chi avevamo a disposizione, abbiamo fatto fatica all’inizio perché pressavano e giocavano da dietro il pallone. Poi hanno diminuito la pressione e siamo riusciti ad arrivare all’area avversaria. Dovevamo stare attenti a Lukaku e Lautaro, sapevamo sarebbe stata una gara di alto livello. I miei giocatori hanno risposto in modo eccellente, tanti hanno esordito in Champions, siamo molto felici. 

-I due marcatori?

Hanno giocato in una gara difficile, soprattutto Perez. Ma so che ha il gol nell’anima. Per Ansu so che è un bomber nato, ha avuto difficoltà nelle ultime settimane. Ma ora è il marcatore più giovane della Champions e siamo felici che sia un nostro giocatore.

-Della partita di Neto cosa pensi? 

Sappiamo che è un grande portiere, non era riuscito ancora a dimostrarlo quest’anno. Erano tutti curiosi di vedere come avrebbe giocato. 

-Nella fase decisiva della CL, cosa vi portate dalle trasferte andate male in alcuni casi? 

Io non ho mai vinto la Champions, siamo in un processo in cui vogliamo sempre vincere questa competizione, come tutte le squadre. Sono tornei in cui non si possono avere giornate no. Tutte le gare sono difficili, il livello è alto e bastano cinque minuti per essere eliminati. 

-Si è parlato di un Barça C, come hai visto i tuoi giocatori? 

La cosa più importante è che noi abbiamo un obbligo quando giochiamo e tutti i giocatori sentono questo obbligo. Siamo stati in difficoltà ma alla fine decido io chi gioca. L’Inter ha avuto tante possibilità ma abbiamo dimostrato ancora una volta che dobbiamo vincere sempre e ovunque e questa partita non era l’eccezione. 

-Come sta la squadra?

Stiamo bene. Avrei voluto vedere più continuità ma ci sono stati tanti infortuni ed è stato difficile giocare in forma al meglio. Abbiamo sofferto anche in casa con l’Inter per rimontare e anche con lo Slavia abbiamo avuto difficoltà. Siamo felici di come hanno risposto i giocatori giovani, hanno affrontato una situazione difficile, sono cosciente perché il lavoro dei giocatori si vede nei risultati. Devono prendere confidenza con le partite e continuare su questo livello di competizione. 

-Sta arrivando il Clasico, pensi che si giocherà alla fine? 

Stiamo andando oltre. Spero e sono convinto che si giocherà la partita. Spero che sarà una gara normale e non ci saranno rivendicazioni altrui. Non ho dubbi al riguardo: si giocherà, magari avremo difficoltà di arrivare allo stadio ma noi dobbiamo continuare a giocare come abbiamo sempre fatto. 

(Fonte: FCINTER1908.IT, dal Meazza Eva A. Provenzano)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy