Vanheusden, il padre: “Inter? Anni importanti per Zinho. Un ritorno? Sarebbe meglio se…”

Le parole di Johan, padre di Zinho Vanheusden

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni di Voetbalkrant, il padre di Zinho Vanheusden, Johan, ha parlato dell’esperienza del figlio allo. Standard Liegi, tornando anche sugli anni del classe ’99 all’Inter: Era tutta una questione di fiducia e di opportunità: non dobbiamo dimenticare che Zinho ha perso otto mesi a causa dell’infortunio al ginocchio. Ci è voluto tempo per riprendere il ritmo: l’allenatore lo ha aspettato. Il suo utilizzo? Dipende dal tecnico: lui ascolta tutto quello che Preud’homme gli dice. Può essere usato anche in una difesa a tre: ha la tecnica, ma in Italia ha sempre giocato a quattro, tiene sempre la linea. E’ il suo carattere, lui non vuole mai perdere: neanche nelle amichevoli. Se perde si arrabbia molto. L’Inter? Non mi interessa quello che dice la gente, ma quei tre anni sono stati molto importanti per la sua carriera: ha imparato molto. La gente dice che ha lasciato lo Standard troppo presto, ma adesso ha avuto le stesse opportunità? Un ritorno all’Inter? Sarebbe bello se restasse a giocare in Belgio, che faccia vedere le sue qualità allo Standard. Lo United? Sono cose future, prima deve prendere il ritmo dello Standard, imparerà molto dalle partite europee. Una partita sei Dio, un’altra non devi farti più vedere: ma sa cavarsela alla grande, anche giocando a 19 anni in una squadra come lo Standard: perché correre?”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy