Ventola: “Lukaku, occasioni fallite non da lui. Inter ha giocato con centrocampo B. Lautaro…”

L’ex giocatore ha parlato dell’eliminazione dei nerazzurri in Champions e dei suoi gol in maglia interista

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

L’ex attaccante Nicola Ventola ha parlato della sconfitta in Champions dell’Inter e dei gol sbagliati da Lukaku e dei suoi in maglia interista. Ecco cosa ha detto a Skysport:

-Da attaccante cosa hai pensato quando hai visto quelle occasioni fallite? 

Sono due occasioni fallite non da lui. Nel senso che lui non calcia forte, la piazza, era la soluzione migliore. Puoi anche sbagliare se la piazzi troppo esterna. Ma il concetto è se calci forte la partita va dritta per dritta e prendi il portiere, nella prima occasione sbagliata. Nella seconda è a tu per tu con il portiere, se l’è allungata. Abbiamo visto tantissimi gol del belga, sia di destro che di sinistro, con lo scavino. Mi hanno sorpreso questi due gol sbagliati da lui. 

-Hai fatto gol belli come quelli contro il Cagliari e poi il gol contro lo Spartak. Poi anche con lo United e il Valencia… 

Era il mio esordio con l’Inter. Sono usciti Baggio e Zamorano. Siamo entrati io, venti anni, e Pirlo, 19. Perdevamo due a zero e ho fatto due gol, uno su assist di Andrea. E’ stato il mio esordio con l’Inter. Se Ronaldo me la tocca di tacco e calcio io c’è qualcosa che probabilmente non quadra. (ride.ndr). Con lo United ai quarti di CL? Peccato perché avevamo perso all’andata due a zero, segnai al ritorno ma Ze Elias prese un palo che poteva essere il 2-0 e si sarebbe andata ai supplementari. Ma finì uno a uno e allora lo United vinse la Coppa. Contro il Valencia ho fatto un bel gol e Farinos in porta gli ultimi quindici minuti, chi se la scorda ‘sta partita. Dai bei gol, interessanti. 

-Si punta più sul campionato? Scelta consapevole o no? 

Secondo me Conte è un fenomeno. Arriva spesso al primo anno e vince il campionato con squadre da cui non ci si aspetta si vinca. La CL è un’altra cosa: ci sono tassi tecnici elevati, devi costruirla una squadra per arrivare fino in fondo. L’Inter ha pochi giocatori di esperienza in questo momento. Ed è un problema di rosa. L’Inter era con il centrocampo B se dobbiamo dirla tutta. 

-Il centrocampo? 

Con Sensi e Barella si poteva fare meglio, forse. Ma in Champions serve tempo, servono acquisti. Secondo me l’Inter interverrà sul mercato di gennaio per essere competitiva contro la Juventus che rimane superiore di tanto rispetto alla rosa nerazzurra.

-L’esplosione di Lautaro? 

Nel calcio la testa è tutto. Andato via Icardi gli si è data fiducia e questo già ti dà fiducia in te e lui sta migliorando perché le qualità ce l’ha. Ora ha la continuità, giocando fisicamente migliori, ma fa sempre tutto perfetto, scelta giusta, nel momento giusto ed è un top player che non ti devi far sfuggire. Prima o poi arriveranno tutte le big europee a chiederlo. 

-Inter può provare a vincere in tutte le competizioni…

Conte vincerà, ne sono sicuro, al cento per cento. Se a gennaio saranno acquistati altri giocatori. Bisogna provare ad arrivare fino in fondo in tutte le competizioni perché quando rientreranno anche gli infortunati giocheranno tutti, ruoteranno e questo mentalmente aiuta tutta la squadra, non andranno in campo sempre gli stessi. 

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy