Colonnese: “Il ricordo più bello che ho di Taribo West. Una volta lo fecero arrabbiare e…”

Colonnese: “Il ricordo più bello che ho di Taribo West. Una volta lo fecero arrabbiare e…”

L’ex giocatore ha parlato del compagno e ha raccontato un aneddoto sulla sua grinta

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Delle treccine nerazzurre di Taribo West tanti tifosi non si dimenticano. Era un personaggio molto particolare e al giocatore TuttoSport ha dedicato un articolo nel giorno del suo compleanno. Raccontando come si è lasciato ricordare dai suoi ex compagni, di quello che ha fatto in campo e della sua avventura da pastore pentacostale iniziata una volta chiusa la sua carriera. Di lui ha parlato anche Francesco Colonnese. «In campo era sempre concentrato ed era fisicamente fortissimo, specie di testa. Gli piaceva andare avanti e spesso lasciava libero l’uomo da marcare. Non bisognava farlo arrabbiare perché poi gli restava il muso tutta la gara. Contro l’Atalanta, una volta, continuavano a tirargli la maglia e a lui venne l’istinto di cercare di mordere l’orecchio del suo avversario. C’era poco da scherzare con lui quando si giocava, ma come difensore era tosto», ha continuato.

Infine ha aggiunto: «Era simpatico, scherzava negli spogliatoi, veniva agli allenamenti con la sua tunica e ci invita nella chiesa che aveva fondato a Milano. Avevamo un grande rapporto. Non mi meraviglio abbia continuato nel suo percorso di fede. Era un ragazzo devoto e generoso. Con la sua bontà d’animo ero certo che avrebbe continuato su quella strada. Il ricordo più bello che ho di lui è il gol in Coppa Uefa contro lo Schalke04, ai supplementari, su calcio d’angolo, di testa».

(Fonte: TuttoSport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy