Zazzaroni: “Basta scudetti di cartone. Agnelli rispetta i valori dello sport. A chi obietta…”

L’opinione del direttore del CdS sulle parole di Ceferin

di Marco Macca, @macca_marco

Tra le righe del suo editoriale per il Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, direttore editoriale della testata, ha criticato le parole rilasciate ieri dal presidente UEFA, Ceferin, sulla necessità di assegnare i titoli nazionali. E, nel farlo, ha usato questi termini:

Avevo appena riletto la lunga intervista rilasciata da Aleksander Ceferin al quotidiano sloveno Ekipa (…). Eh no, Cef: il coronascudetto non sarebbe accettabile (…).

Rispettoso dei valori dello sport e del ruolo di n. 1 dell’Eca, Andrea Agnelli, che da anni briga con l’Inter proprio per uno scudetto non conquistato sul campo – il leggendario “di cartone” – ha subito dichiarato che il titolo 2019-20 non gli interessa, prendendosi un sacco di complimenti”.

Se, disgraziatamente, non fosse possibile proseguire, ci auguriamo che nessuno riceva la laurea. La non-assegnazione, condivisa da tanti juventini, sarebbe il modo più giusto e sportivo di sublimare questo tragico periodo della nostra vita. 

PS. Ai tupamaros che obiettano «in F.1 è sufficiente il completamento del 75 per cento dei giri per ottenere il vincitore di un gran premio, seppure a punteggio dimezzato», ricordo che in quel caso il pilota si aggiudica la gara, ovvero la partita, non il campionato“.

(Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy