Inter-Handanovic, si rinnova. Ma il club nerazzurro pensa anche al dopo: due opzioni

Il portiere nerazzurro garantisce ancora sicurezza alla società: il capitano prolunga il contratto ma si guarda anche al futuro

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Nessuna separazione in vista. Anzi. L’Inter sta ragionando sulla sua porta e pare proprio che sia vicina a rinnovare il contratto di Handanovic di un altro anno. Sarà fatto a fine stagione, secondo La Gazzetta dello Sport. Ma il club nerazzurro guarda anche al futuro. Potrebbe ripetersi la storia perché arriva dall’Udinese il portiere che piace alla società. Si tratta di Juan Musso.

Al momento Handanovic garantisce tranquillità. Non sarà una ricerca affannosa quella di un altro numero uno. Da 13 mesi Samir è il capitano ed è stimato da staff tecnico, dirigenti e compagni. La rosea scrive: “Ha messo la faccia in situazioni complicate, questo gli è valso la fiducia di chi gli vive intorno. Ha un rapporto solidissimo con il preparatore Bonaiuti, ha conquistato Antonio Conte per i comportamenti e per le doti tecniche, anche nel gioco con i piedi, fondamentale «stressato» come solo con Spalletti era avvenuto nella sua storia nerazzurra“. La storia con Handanovic quindi continuerà e c’è pure l’accordo già raggiunto, l’annuncio arriverà prima dell’estate. E pare che l’estremo difensore guadagnerà uno stipendio da ‘doppia cifra’, diventerà il portiere con più stagioni all’Inter.

E SE DOMANI – Però i nerazzurri guardano anche al dopo Handanovic. Sul tavolo ci sono i nomi di Musso, Radu e Padelli. Il primo costerebbe 30 mln per l’Udinese ed è stato osservato diverse volte dai dirigenti nerazzurri, lui stesso conosce l’interesse del club interista.L’Inter ha due strade: mettersi in casa da subito un secondo all’altezza del primo, in fondo come accade a quasi tutte le grandi squadre. Oppure, la seconda via è quella di acquistare l’argentino e lasciarlo un’altra stagione a Udine”, si legge sulla rosea. E quindi si potrebbe pensare anche a Radu come contropartita nella trattativa con i friuliani. Padelli invece potrebbe rimanere in organico come terzo portiere, a meno che non abbia voglia di partire verso altre destinazioni.

(Fonte: La Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy