Attacco Inter, il retroscena: “Lautaro, Ausilio si era cautelato con una telefonata 10 giorni fa”

Attacco Inter, il retroscena: “Lautaro, Ausilio si era cautelato con una telefonata 10 giorni fa”

Il retroscena sulle mosse dell’Inter per l’attacco

di Marco Macca, @macca_marco

Un grande club come l’Inter ha sempre tante strade e tanti nomi in ballo. Per gli uomini mercato, infatti, è vietato focalizzarsi su un solo obiettivo o tenere aperta soltanto una pista. E così, secondo quanto riportato dall’edizione odierna di Tuttosport, i dirigenti nerazzurri, con il ds Piero Ausilio in testa, si erano già mossi per rinforzare l’attacco di Conte con un grande nome in caso di partenza di Lautaro Martinez.

La telenovela sul futuro dell’argentino sembra essersi ormai conclusa, ma una decina di giorni fa il pericolo Barcellona (o Real) resisteva. Ecco perché, proprio qualche giorno fa, Ausilio avrebbe chiamato l’entourage di Edinson Cavani:

L’Inter – in attesa di capire quale piega avrebbe preso la telenovela Martinez – aveva preso la targa a Edinson Cavani. La telefonata all’entourage del Matador risale a una decina di giorni fa. A comporre il numero Piero Ausilio: obiettivo del ds informarsi sui desiderata dell’uruguaiano, prima scelta del club nel caso in cui da Barcellona (o Madrid) fosse arrivata un’offerta irrinunciabile per Lautaro (…). Cavani, il quale ha chiesto 12 milioni. Facile pensare che le pretese del Matador possano scendere con il passare delle settimane, ma questo non sarà più un problema dell’Inter“, si legge.

(Fonte: Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy