Conte: “Atteggiamento non da squadra feroce. Di Vidal sarei soddisfatto anche se…”

Le parole del tecnico nerazzurro in conferenza stampa

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Le parole di Antonio Conte dopo la vittoria a San Siro: “Ci sono voluti due  gol per la reazione? Sicuramente non abbiamo avuto un atteggiamento di una squadra che è feroce, che vuole azzannare l’avversario fin dal primo minuto. Siamo partiti a parole, a voler fare questo tipo di situazione. Poi i fatti si sono rivelati completamente opposti. Penso di avere dei ragazzi intelligenti, che sanno riconoscere quando viene meno qualcosa. Il compito mio, a volte con il bastone e a volte con la carota, è quello di far capire a prescindere quando bisogna cambiare atteggiamento. L’atteggiamento del primo tempo non è stato da squadra feroce che voleva i tre punti. Dopo è cambiato, questo è sicuramente il bicchiere mezzo pieno. Dobbiamo comunque lavorare, oltre alle qualità tecniche e tattiche poi bisogna alzare l’erba e le zolle. Mettere il campo in salita per gli avversari. Rispetto all’anno scorso abbiamo perso qualcosa da questo punto di vista, dobbiamo recuperarlo tutti insieme: vecchi e nuovi”.

VIDAL – “Di Vidal sarei soddisfatto anche se lo mettessi in porta. E’ un giocatore talmente importante per noi. Una volta l’ho fatto giocare anche come difensore. Ha anche capacità realizzative, la posizione sua è una posizione da interno o da tre quarti da un calciatore che piace offendere. A centrocampo siamo un po’ squilibrati, tanti calciatori hanno le stesse caratteristiche. Arturo si può adattare però penso che il suo ruolo sia quello di dare libertà di inserimento. Ha il gol nel dna”.

Getty Images

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy