Inter, Darmian: “Scudetto? Lavoriamo, i risultati arriveranno. La specialità di Conte…”

Il giocatore nerazzurro ha rilasciato un’intervista a Skysport nella quale ha parlato del suo primo periodo a Milano

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Matteo Darmian, intervistato da Skysport, ha parlato del suo primo periodo all’Inter e del momento della squadra: «Le sensazioni sono positive. Mi sto trovando bene, conoscevo il mister dalla Nazionale, l’inserimento è stato semplice. Le sensazioni sono buone, sta a noi fare del nostro meglio». 

-Questa squadra può puntare allo scudetto? 

Spetterà a noi e a quello che faremo in campo. Dobbiamo solo pensare a lavorare, migliorare giorno dopo giorno e i risultati arriveranno. 

-Se si guarda alla tua carriera incuriosisce che sei cresciuto nel settore giovanile del Milan. Pensavi di arrivare all’Inter? 

Nel calcio non c’è nulla di scontato. Sono cresciuto nel settore giovanile rossonero e sono cresciuto da un punto di vista umano e calcistico. Ho fatto le mie esperienze, volevo dimostrare il mio valore. Poi ho girato un po’. L’esperienza al Toro è stato importante, sono stati anni in cui sono cresciuto tanto con la fiducia dell’ambiente e del mister, ho dimostrato il mio valore. Abbiamo raggiunto traguardi impensati quando avevo firmato. Domenica lo troveremo da avversario e farà un bell’effetto, quando saremo in campo l’unico pensiero che avrò però saranno i tre punti. A Manchester è stata un’esperienza importante, in uno dei club forse più grandi del mondo. È stato motivo d’orgoglio giocare per loro. E ora sono in un altrettanto grande club, cercherò di fare del mio meglio come ho sempre fatto. 

Getty Images

-Conte che cosa ha di speciale anche nelle richieste rispetto al tuo ruolo? 

Sicuramente pretende tantissimo da noi, tutti i giorni, non solo in campo. Cura sicuramente ogni particolare e a questo livello queste cose fanno la differenza. Ha sempre voglia di vincere e la trasmette alla squadra. 

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy