FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Farris: “C’è un aspetto che va oltre i tre punti. Dumfries? Travolto da polemiche assurde”

Farris: “C’è un aspetto che va oltre i tre punti. Dumfries? Travolto da polemiche assurde”

Le dichiarazioni del secondo di Simone Inzaghi rilasciate al termine di Empoli-Inter

Gianni Pampinella

Al termine di Empoli-Inter, Massimiliano Farris ha analizzato la gara ai microfoni di DAZN. Queste le dichiarazioni del secondo di Simone Inzaghi: "Per fortuna c'è una partita attaccata all'altra e dimentichi velocemente strascichi, polemiche, delusioni. Vai in campo, fai qualche rotazione, perché questa è la vera cosa positiva della serata al di là del gioco. Vanno in campo giocatori che hanno avuto meno spazio e ti risolvono la partita, mi viene in mente D'Ambrosio, Sanchez. Questa vittoria era chiaramente cercata, importantissima e c'è un aspetto che va oltre i tre punti, ovvero la compattezza di questo gruppo che rimane molto solido e sicuramente darà fastidio a tutti fino alla fine".

"Brozovic? Avevamo preparato due contromisure al pressing dell'Empoli. Inizialmente c'è stato meno spazio, ma bisogna essere bravi e pazienti in queste situazioni. Brozo è stato bravo ad attirare il suo diretto marcatore e poi ha saputo trovare lo spazio perché è un campionissimo. La squadra ha gestito molto bene la partita per tutto l'arco della gara. Inzaghi? Non l'ho ancora visto, ma sono sicuro che è contento per diversi aspetti. Oggi Sanchez e Lautaro meritavano il gol e dispiace perché l'attaccante vive di gol e di queste emozioni, ma va benissimo così perché se li sono risparmiati per le prossime occasioni".

"L'esultanza di D'Ambrosio dedicata a Dumfries? È fondamentale perché vai a toccare la sfera umana che è la parte più delicata ma allo stesso tempo la più importante in uno spogliatoio. D'Ambrosio è un ragazzo di una sensibilità enorme, colonna di questa squadra da anni e capisce il momento di questo ragazzo perché dobbiamo ancora mentalizzarlo un attimo. Ancora non capisce la lingua, buttato in un campionato difficile e si ritrova travolto da polemiche assurde perché il ragazzo sta facendo quello che deve fare e non posiamo dimenticare che è uno straniero che arriva da un altro campionato. Il gesto di D'Ambrosio dà un bel segnale su quello che è questo gruppo".

(Dazn)

tutte le notizie di