Fascia sinistra, l’Inter corre ai ripari: tre i nomi sulla lista per gennaio, il punto

L’esterno mancino rimane una lacuna all’interno della rosa nerazzurra

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Piero Ausilio, Antonio Conte, Steven Zhang e Giuseppe Marotta

Una delle lacune non colmate della rosa dell’Inter rimane quella dell’esterno sinistro, ruolo fin qui ricoperto con risultati alterni da Young, Perisic e Darmian (senza dimenticare, all’occorrenza, Hakimi e D’Ambrosio). Tante soluzioni, ma non quella definitiva, il che potrebbe spingere la dirigenza nerazzurra a tornare sul mercato a gennaio. Secondo il Corriere dello Sport sono tre i nomi sulla lista: “In viale della Liberazione si sono già messi al lavoro per individuare una soluzione. E i nomi, al momento, sono gli stessi che circolavano questa estate, vale a dire i vari Emerson Palmieri, Marcos Alonso e Junior Firpo. Peraltro, sono tutti accomunati dallo stesso destino, ovvero giocano poco o nulla. E così in casa Inter esiste la speranza che almeno uno dei tre possa essere liberato in prestito gratuito o solo leggermente oneroso“.

Marcos Alonso e Emerson Palmieri

EMERSON E MARCOS ALONSO – “L’italo-brasiliano, che è stato il primo obiettivo nerazzurro, tanto da aver anche raggiunto già lo scorso giugno un accordo con la società di viale della Liberazione, continua ad essere convocato in azzurro, ha giocato due spezzoni di gara in Champions, l’ultimo dei quali contro il Rennes. […] Alonso, invece, si è rivisto tra in convocati proprio con il Rennes. Non accadeva dal 26 settembre, titolare ma fuori all’intervallo contro il West Ham. E proprio in quel frangente c’è stato un pesante litigio con Lampard, che ha finito per metterlo ai margini. Non a caso, è di nuovo rimasto fuori con lo Sheffield. Il tecnico inglese ha provato a ridimensionare l’episodio, ma lo strappo non è stato ricucito“.

Getty Images

FIRPO – “Firpo è un profilo che piace in casa Inter, tanto da ritenerlo un possibile contropartita tecnica per la cessione, poi saltata, di Lautaro. Il Barca, peraltro, valutava il suo cartellino 40 milioni, cifra ritenuta totalmente fuori mercato dal club nerazzurro. Se, come sostengono in terra iberica, la squadra catalana punterà su una cessione definitiva, allora l’Inter non potrà essere la sua sistemazione. Diversamente, con un’apertura per il prestito, se ne potrà parlare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy