Icardi, addio al PSG. Inter, 70 milioni sfumati: uno scambio con la Juventus la soluzione?

L’attaccante argentino vuole tornare in Italia dopo una sola stagione a Parigi

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Mauro Icardi, Paris Saint-Germain

Il futuro di Mauro Icardi non sarà al Paris Saint Germain: l’attaccante argentino, dopo una stagione trascorsa in prestito ai piedi della Torre Eiffel, ha preso la decisione di lasciare il club parigino e di tornare a vivere e giocare in Italia. Una brutta notizia per l’Inter, che contava di realizzare una maxi plusvalenza con la sua cessione a titolo definitivo ai parigini.

VECCHIO-NUOVO PROBLEMA INTER – “Chiaramente per l’Inter è un problema in più. Non solo vede sfumare 70 milioni, da mettere a bilancio quasi completamente come plusvalenza, in aggiunta si trova pure nella necessità di trovare una nuova sistemazione al bomber argentino. Già perché i margini per una sua ripartenza in nerazzurro sono azzerati: Maurito era già fuori dal pianeta Inter un anno fa ed è impensabile che possa rientrarci ora. Adesso però la situazione rischia di essere ancora più difficile rispetto all’anno scorso“.

RISCHIO DEPREZZAMENTO – “Lo stop per la pandemia ha prosciugato le casse di tutti i club, che avranno meno capacità di spesa. Significa che il valore dei calciatori è destinato a calare. Ebbene, si può già escludere che ci sia un club in grado, in queste condizioni, di pagare 70 milioni per prendersi Icardi. Probabilmente sarebbe in difficoltà anche il Psg, al di là della volontà di Maurito“.

LA SOLUZIONE – “La soluzione potrebbe essere uno scambio, che permette anche una valutazione più alta di 70 milioni. […] La scorsa estate, l’Inter era disposta a scambiare Maurito con Dybala e lo sarebbe ancora di più adesso, ma un affare del genere è ormai impossibile. Servono altre contropartite tecniche per metterlo in piedi. Ora forse è troppo presto e, comunque, non sarebbe strategico cominciare ad affrontare questo tipo di discorsi, con ancora tante variabili in gioco. Tra qualche mese, però, sia il club nerazzurro sia quello bianconero potrebbero rendersi conto che progettare uno scambio di questo tipo – Icardi a Torino, con un paio di juventini a Milano – farebbe comodo a tutti, tecnicamente, ma soprattutto economicamente“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy