FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

L’altra missione dell’Inter e un doppio sfizio: c’è un discorso di rivincita

Lo scudetto è già cucito sulla maglia, ma Antonio Conte non ha nessuna intenzione di fare sconti in queste ultime quattro partite

Gianni Pampinella

Lo scudetto è già cucito sulla maglia, ma Antonio Conte non ha nessuna intenzione di fare sconti in queste ultime quattro partite di campionato. È nel DNA del tecnico nerazzurro quella voglia di non mollare mai, nemmeno a scudetto acquisito. Vero che nelle ultime gare giocherà chi ha visto poco il campo, ma questo non significa che l'Inter farà sconti.

"La squadra vuole chiudere bene l’anno. Aiutare magari Lukaku a tenere viva la corsa al titolo di capocannoniere è già a modo suo una nuova missione. Come quella di allungare il numero di partite senza subire gol (ora sono 14) per celebrare al meglio il primato che Samir Handanovic taglierà alla penultima giornata e cioè diventare il portiere più presente in Serie A nella storia del club", sottolinea la Gazzetta dello Sport.

 Getty Images

"E, calendario alla mano, è proprio la penultima giornata quella evidenziata con un bel circoletto rosso nella testa di Conte e dei suoi giocatori. L’Inter farà visita alla Juventus e proverà a togliersi un doppio “sfizio”: vincere in casa di chi ha dominato le ultime nove stagioni sarebbe il modo più bello e significativo per sottolineare il passaggio di consegne. Scucire lo scudetto dal petto dai nemici di sempre dimostrando – in casa loro – di essere superiori. E poi c’è un discorso di rivincita – il passato di Conte e Marotta e la loro separazione dal mondo bianconero non ha bisogno di ulteriori spiegazioni – e prestigio da non sottovalutare. Fermare la Juve potrebbe mettere in pericolo la qualificazione in Champions League dei bianconeri. E senza la grande Europa, la Signora potrebbe essere costretta a rivedere i piani per il rilancio. Minando il potere economico juventino sarebbe più facile immaginare di poter partire favoriti il prossimo anno, per cui l’obiettivo è già chiaro: la seconda stella.

(Gazzetta dello Sport)

tutte le notizie di