FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inter, in arrivo 2 annunci di mercato. Brozovic, ecco che dice il club: si aspetta che…

Inter, in arrivo 2 annunci di mercato. Brozovic, ecco che dice il club: si aspetta che…

L'editoriale di Alfio Musmarra per Fcinter1908: in casa nerazzurra tiene banco l'argomento rinnovi. Oltre alla super sfida con la Juve

Alfio Musmarra

L’Inter viaggia spedita verso la sfida con la Juventus con la testa sgombra da questioni extracalcistiche. Marotta e Ausilio stanno per sigillare due accordi fondamentali di mercato: Lautaro e Barella saranno presto ufficializzati.

Mentre per Brozovicsi attende solamente che il ragazzo si presenti non solo con il papà, ma con una figura professionale che possa suggellare gli accordi e renderli validi tra le parti. Vale a dire o un agente o un avvocato.

Ma tra le parti non esistono problemi e ci sono tutti i presupposti per formalizzare un prolungamento che col trascorrere dei giorni ha allarmato via via sempre di più i tifosi. Ma dall’interno non emergono criticità.

Certo l’intervista post partita di Brozovic non ha certo rasserenato. Ma lui non è avvezzo alle interviste, raramente lo avete visto davanti a un microfono, un motivo ci sarà.

 Getty Images

Certo ci sarebbe da domandarsi perché in alcune società le domande di mercato sono permesse mentre da altre parti no. Ma non è certamente un problema, anzi. Di base ogni domanda dovrebbe essere consentita, senza preclusioni per poter garantire un’omogeneità di informazione.

Ma forse conviene pensare alla partitissima con la Juventus, quella che oggi viene dipinta come una squadra cinica e spietata, dove il tecnico viene magnificato come un guru.

Peccato che quando accadeva un anno fa all’Inter di Conte si usassero altri termini, di sicuro non trionfanti anzi. Con tutte le differenze del caso. Perché diciamocelo: l’Inter di Conte era di gran lunga migliore rispetto a questa Juventus che per espressione di gioco lascia parecchio a desiderare.

Eppure è sconcertante il modo in cui vengono accolti i risultati di oggi, come vengano esaltate le vittorie della Juventus e come si sminuisse il lavoro di Conte all’Inter fino a un anno fa. Di sicuro viene molto più facile lavorare in un contesto sempre ovattato, dove un allenatore super pagato non venga mai messo in discussione per uno stile di gioco discutibile.

Sembrano trascorsi anni luce quando invece non è così. Per i soliti ‘capiscers’ nessuno discute il valore del tecnico livornese. Anzi. Ma vedere stravolgere le considerazioni solo per i soggetti o le squadre in questione fa riflettere. O forse altro.

tutte le notizie di