FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inter-Lazio, retroscena Correa: “Zanetti lo prese sotto la sua ala ma non arrivò perché…”

L'attaccante ora in biancoceleste fu vicino al trasferimento in nerazzurro su consiglio del grande ex Juan Sebastian Veron

Daniele Vitiello

Inter-Lazio è una gara dal sapore particolare per Joaquin Correa. L'attaccante biancoceleste non è mai riuscito a segnare un gol ai nerazzurri, che furono vicini a prenderlo 9 anni fa. Racconta il Corriere dello Sport: "Esclusivista di gol a San Siro, ma solo al Milan (3 in 8 gare). Assenteista sottoporta contro l’Inter, non ha mai segnato in 8 partite. Correa gira attorno al tabù nerazzurro da quando è arrivato in Italia. Non l’ha sfatato ai tempi della Samp, non ci è riuscito con la Lazio (2 le partite giocate in blucerchiato, 6 in biancoceleste). Ha sospetti di stregoneria, l’argentino. E’ un quasi ex della partita di domenica sera, è stato protagonista di una storia spietata di mercato. Risale al 2012, quando un baby Correa fu preso sotto l’ala di Javier Zanetti. Correa giocava nell’Estudiantes, aveva 18 anni. Veron lo consigliò ai nerazzurri, il Tucu si sa è un suo allievo. Non s’accordarono sul pagamento. Gli argentini chiesero 2 milioni. Correa fece ritorno a casa, da lì a poco l’avrebbe preso la Sampdoria".  

Da avversario proverà ovviamente a far male all'Inter, ma nel frattempo ci è già riuscito con il Milan: "San Siro è nel destino di Correa, nel bene e nel male. Al Milan ha fatto male più volte con la Lazio, si ricordano i gol vittoria del 3 novembre 2019 (blitz in campionato a San Siro dopo 30 anni) e del 24 aprile 2019 in Coppa Italia (portò i biancocelesti in finale). Contro l’Inter, in particolare contro Handanovic, non ha mai fatto centro. Già ai tempi della Samp non è riuscito ad aggirare quel tabù che è un blocco".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso