Inter, Marotta vuole Milinkovic: c’è il piano per il grande colpo. L’assalto partirà quando…

Inter, Marotta vuole Milinkovic: c’è il piano per il grande colpo. L’assalto partirà quando…

E’ il serbo della Lazio il grande obiettivo a centrocampo per l’Inter

di Marco Macca, @macca_marco

L’ultimo tassello, l’ultimo grande colpo per pensare davvero in grande. L’Inter, una volta chiusa la pratica per l’arrivo di Edin Dzeko, si fionderà alla ricerca di un centrocampista di alto livello che possa completare la rosa a disposizione di Antonio Conte, per tentare l’assalto alla Juventus. Il primo nome sulla lista di Marotta è Sergej Milinkovic-Savic della Lazio, vecchio pallino dell’amministratore delegato nerazzurro fin dai tempi della Juventus. Quando nelle casse di viale della Liberazione entreranno i soldi derivati dall’uscita di Mauro Icardi, ecco che potrà partire l’assalto al serbo. Scrive Tuttosport:

ASSIST ICARDI – “L’ultimo colpo sarà in mezzo al campo, ma l’assist dovrà per forza arrivare da Mauro Icardi. I soldi della cessione dell’argentino saranno infatti reinvestiti da Suning per regalare ad Antonio Conte l’ultimo tassello che manca per completare la squadra, ovvero una mezzala destra che possa dare fisicità a un reparto che non ne ha molta e, soprattutto, possa garantire verticalizzazioni e gol. Il primo nome della lista è quello di Sergej Milinkovic-Savic che è un vecchio pallino di Beppe Marotta. L’amministratore delegato lo voleva già alla Juve e, nelle ultime settimane di mercato, proverà un nuovo assalto al giocatore, stavolta per portarlo all’Inter. Tutto, come spiegato, dipende da Icardi che però (finalmente) dopo l’arrivo di Romelu Lukaku si è reso conto che la sua parabola in nerazzurro è definitivamente conclusa“.

COLPO IDEALE – “L’acquisto di Milinkovic-Savic, oltre a quello di Edin Dzeko in attacco (l’Inter non vuole farsi tirare la giacca dalla Roma, anche perché non intende spendere 20 milioni), permetterebbe a Conte di fare corsa di testa con la Juve e metterebbe a posto tutti i tasselli in mezzo al campo. L’amichevole di Valencia, ultima del precampionato nerazzurro, ha detto che Barella a destra stenta, mentre si trova decisamente più a suo agio come mezzala sinistra. Lì potrebbe giocare Sensi che però è stato acquistato in primis per essere l’alter ego di Marcelo Brozovic. Tra l’altro, soprattutto in Champions, un centrocampo con Sensi, Brozovic e Barella potrebbe soffrire la fisicità degli avversari. Milinkovic-Savic, oltre a regalare un titolare in più a Conte, completerebbe il reparto regalando all’allenatore tre titolari che esprimono caratteristiche diverse, l’ideale per pensare in grande“.

(Fonte: Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy