Coronavirus, Inter-Ludogorets a porte chiuse. E così il big match con la Juve? Marotta prova a…

Coronavirus, Inter-Ludogorets a porte chiuse. E così il big match con la Juve? Marotta prova a…

Molto probabile la decisione di giocare le prossime partite dell’Inter senza pubblico, l’ad vuole giocare Inter-Samp la prossima settimana

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’Italia sta fronteggiando l’emergenza Coronavirus e anche il calcio deve adeguarsi ai provvedimenti presi dal Governo. Saltata Inter-Samp, ora probabile che le prossime partite dei nerazzurri verranno giocate a porte chiuse.

“Da Milano a Torino non cambia la musica: Juventus-Inter di domenica si disputerà regolarmente, sembrerebbe scongiurata l’ipotesi di un rinvio. Ma sarà con ogni probabilità un big match senza pubblico, a meno di uno spostamento in altra sede chiesto dalla Juventus. È il risultato di un Decreto a cui il Governo e il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora stavano lavorando da ieri e che sarà ufficializzato oggi. Decreto che prevede la possibilità di continuare le manifestazioni sportive, ma rigorosamente a porte chiuse per le regioni interessate dall’emergenza coronavirus, dunque anche il Piemonte. La discussione ancora in atto è sulla durata del provvedimento: sei o sette giorni? Passaggio non banale: in caso di sette giorni, il Decreto riguarderebbe anche il match scudetto dello Stadium”, spiega La Gazzetta dello Sport.

“Prima c’è l’Europa, in ogni caso. Il ritorno con il Ludogorets si giocherà regolarmente giovedì a Milano e a porte chiuse: la decisione sarà ufficializzata probabilmente già oggi, restano solo un paio di passaggi tecnici da sistemare ma ieri sera era ormai tramontata l’ipotesi emersa nelle prime ore di ieri mattina. La Uefa, pur aspettando le decisioni del governo italiano, aveva infatti comunque cominciato a valutare l’eventualità del campo neutro. Altro nodo: il recupero con la Samp. Marotta sta provando a giocarsi le sue carte, tentando di evitare uno slittamento del match al 20 maggio, unica data certa oggi ipotizzabile.

L’a.d. ha provato a suggerire un’ipotesi tuttora allo studio della Lega: disputare il match di campionato con la Sampdoria la prossima settimana, al posto della semifinale di ritorno di Coppa Italia con il Napoli. La partita contro la squadra di Rino Gattuso verrebbe in questo caso spostata al 13 maggio – ovvero la data oggi stabilita per la finale –, con conseguente slittamento di una settimana dell’atto conclusivo del torneo, ovvero al 20 maggio. Anche di questo si discuterà oggi nell’incontro a Roma tra Figc, Governo e Leghe. Il rebus non è di semplice soluzione. Ma l’Inter non vuole che la strada diventi più complicata di quanto non lo sia già”, aggiunge il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy