Milenkovic, rinnovo a rischio: occasione Inter? Marotta osserva: possibile affare ‘alla Chiesa’

Il difensore serbo potrebbe non rinnovare con i viola: il club nerazzurro osserva e potrebbe tornare all’assalto già a gennaio

di Alessandro De Felice, @aledefelice24
Nikola Milenkovic, Fiorentina

Una partita giocata sul doppio binario: da una parte il campo, con la sfida all’Udinese, dall’altra un rinnovo che si complica. La Fiorentina rischia di perdere Nikola Milenkovic, un vero e proprio pilastro della difesa di Beppe Iachini. Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, prosegue la trattativa tra il club toscano di Rocco Commisso e l’entourage del calciatore per il prolungamento del contratto, in scadenza nel 2022.

Getty Images

L’Inter monitora la situazione e potrebbe approfittarne. Così come altri top club europei, il club nerazzurro è da tempo sulle tracce del calciatore serbo e osserva. Nelle prossime settimane la Fiorentina dovrà mettersi intorno a un tavolo per discutere con Fali Ramadani, agente del calciatore, per provare a trovare un accordo, ma – secondo quanto riferisce il quotidiano – le premesse non vanno verso l’ottimismo.

Se dovesse esserci la fumata nera, la Fiorentina potrebbe cedere Milenkovic già a gennaio per non rischiare di perderlo a zero un anno e mezzo dopo. “Servirebbe un accordo con un altro club sullo stile di quanto fatto con Chiesa” scrive il Corriere dello Sport. L’esterno della Nazionale aveva, infatti, proprio il contratto in scadenza nel 2022 con i viola, prima del trasferimento nell’ultimo giorno di mercato alla Juventus.

Getty Images

In estate, la Fiorentina ha eretto un muro per Milenkovic, chiedendo 40 milioni di euro, ma la società di Commisso potrebbe essere costretta ad abbassare le pretese in caso di mancato rinnovo. Dopo i sondaggi estivi per un possibile assalto in caso di partenza di Skriniar, l’Inter resta alla finestra e non molla la pista che porta al 23enne centrale di Belgrado.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy