FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Il Giorno conferma: “Pif punta l’Inter. Il club smentisce ma una cosa è certa”

Il Giorno conferma: “Pif punta l’Inter. Il club smentisce ma una cosa è certa”

Mohammed bin Salman, dopo aver acquistato il Newcastle per 350 milioni di euro, punterebbe diritto sul club nerazzurro

Marco Astori

Tra le varie smentite del club, le voci si fanno sempre più insistenti: il fondo saudita Pif non sembra volersi fermare al Newcastle. Gli arabi avrebbero messo infatti (ancora) il proprio mirino sull'Inter, riprendendo quei discorsi interrati la scorsa primavera. Scrive in merito Il Giorno: "Il vento dei cambiamenti soffia forte dal Golfo Arabo, visto che ormai da settimane nei salotti meneghini si parla di Pif, il fondo sovrano saudita, che pare sia voglioso di investire nel mondo del calcio per ripulire la sua immagine nel mondo (in questa direzione vanno le recenti accuse di sportswashing), grazie ad una serie di investimenti tra Europa ed America. E così Mohammed bin Salman dopo aver acquistato il Newcastle per 350 milioni di euro, punterebbe diritto sul club nerazzurro.

La situazione

C'è chi addirittura già si è sbilanciato, ipotizzando un accordo ormai già definito in settembre con la famiglia Zhang per la cessione del club alla cifra di un miliardo di euro (quella che il gruppo Suning chiede ormai dall'inizio dell'anno a chi si avvicina al club di Via della Liberazione). Di più: il colosso cinese avrebbe di fatto riaperto una trattativa "congelata" in pieno inverno, quando Zhang sembrava molto più affascinato dal progetto Superlega (che avrebbe garantito più ricavi alla Beneamata), successivamente fallito. A quel punto il profumo dei petrodollari e la necessità di trovare quanto prima le liquidità per rimettere a posto i conti avrebbero costretto la proprietà cinese a fare dietrofront.

Finora dai piani alti del quartier generale nerazzurro hanno sempre smentito un interesse concreto da parte di Public Investment Fund, anche perché la proprietà cinese da sempre si è mossa in autonomia spiazzando anche la stessa dirigenza. Una cosa è certa: a prescindere che ci sia o meno qualcosa di concreto nella trattativa con gli arabi, entro la prossima estate qualcosa dovrà muoversi nell'assetto proprietario de club campione d'Italia, alla luce del pesantissimo "rosso" nel bilancio societario e che Suning non è più in grado di ripianare. Fra gennaio e febbraio sembrava ad un passo l'accordo con Bc Partners per la cessione delle quote di maggioranza del club nerazzurro per 750 milioni di euro. Offerta poi rifiutata dalla proprietà cinese, come confermato da autorevoli fonti vicine al club", conclude il quotidiano.

tutte le notizie di