FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inter, niente upgrade in Europa. La resa di Inzaghi in un gesto, guaio Barella

Inter, niente upgrade in Europa. La resa di Inzaghi in un gesto, guaio Barella

L'Inter perde in casa del Real, niente impresa e secondo posto per i nerazzurri che chiudono anche in 10 uomini

Andrea Della Sala

Non riesce l'impresa all'Inter, niente colpaccio al Bernabeu in casa del Real Madrid e secondo posto nel girone per i nerazzurri. Chiunque avrebbe firmato all'inizio della competizione vedendo i nerazzurri qualificati agli ottavi, ma forse la squadra di Inzaghi poteva pretendere qualcosa in più dal doppio confronto col Real, sia all'andata ma anche al ritorno. In entrambi i primi due tempi contro gli spagnoli, l'Inter ha condotto il gioco ma non ha trovato il gol che poteva dare coraggio e indirizzare la partita. Alla fine la qualità del Real Madrid ha fatto la differenza.

 Getty Images

Se in Italia l'Inter negli ultimi anni ha dimostrato di essere cresciuta, maturata e di essere in grado di imporsi contro chiunque, in Europa è tutta un'altra storia. Anche se con il Real si è vista una squadra propositiva, convinta dei propri mezzi e vogliosa di imporre il proprio gioco, alla fine l'esperienza e il tasso tecnico della squadra di Ancelotti hanno avuto la meglio. Merito a Inzaghi che ha voluto giocarsela fino in fondo, ha provato a giocare a viso aperto contro una delle squadre più forti d'Europa, ma quando ha capito che l'impresa era lontana ha sventolato bandiera bianca. Fuori Brozovic, praticamente mai sostituito, e partita di fatto chiusa.

 Getty Images

Non bastano 45' intensi, con un bel gioco e con alcune occasioni pericolose create. L'Inter ha avuto la possibilità di passare in vantaggio, ma anche di pareggiare la partita una volta andata sotto. Tanto gioco, poca lucidità sotto porta o nell'ultimo passaggio. Ottavi raggiunti, ma per raggiungere un nuovo step in Champions League bisogna crescere ancora tanto. Non c'è stato l'upgrade tanto atteso in casa nerazzurra. Ed essere arrivati alla fase a eliminazione diretta non può che fare bene a tutto il gruppo nerazzurro, per crescere in esperienza e maturità. E ora speriamo che il sorteggio non sia troppo punitivo, anche perché ci ha già pensato Barella con un gesto inutile e scellerato a indebolire l'Inter negli ottavi di finale.

tutte le notizie di