Petrachi: “Bacchettate da Dzeko? Mi aspettavo le calunnie. Lui fa il calciatore e poi…”

Petrachi: “Bacchettate da Dzeko? Mi aspettavo le calunnie. Lui fa il calciatore e poi…”

Il ds giallorosso ha presentato gli ultimi acquisti del mercato della Roma e si è difeso dalle critiche dei media in una lunga introduzione

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

In una conferenza stampa che si è tenuta a Trigoria sono stati presentati Roger IbanezCarles Perez Gonzalo Villar, gli ultimi tre arrivati in casa Roma. Ma prima della presentazione, il direttore sportivo Gianluca Petrachi ha fatto una lunga introduzione sul mercato di gennaio e sulle critiche fatte al club giallorosso. «Ero preparato alle calunnie. Si è scritto che sono stato bacchettato da Dzeko perché chiede più qualità. Lui deve fare il calciatore, ma siccome è un ragazzo molto intelligente non si sarebbe mai permesso di venirmi a dire una cosa del genere. Se deve parlare lo fa all’interno dello spogliatoio. Questa era la prima cazzata. Seconda, si dice che sono stato convocato per essere messo alla prova dal club e invece io ho solo parlato di futuro e investimenti. Alcuni di voi mi hanno censurato, sembravo un killer che doveva essere squalificato e invece sono stato assolto totalmente», ha detto.

E quando gli hanno chiesto di una comunicazione diversa con i media ha risposto: «Se devo ricevere tante telefonate da tutti non posso fare figli e figliastri. O racconto a tutti o non racconto. Non è semplice. Più si fa il nostro lavoro in maniera silenziosa più lo si fa meglio… Se mi si chiede poi una conferenza pubblica ogni tanto ne parliamo, così posso parlare globalmente del circuito Roma. Se mi si chiede però un caffè per avere una notizia in anteprima io non posso fare dispetti. Cerco di essere corretto e leale con tutti. Posso essere simpatico o antipatico».

(Fonte: forzaroma.info)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy