Bellinazzo: “Cinesi in Europa, Inter fiore all’occhiello. Hanno valutato il club…”

Il noto esperto de Il Sole 24 Ore ha sottolineato che la Suning ha la forza economica per riportare la società nerazzurra a competere su ogni fronte. La loro valutazione è stata di 600 mln

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Marco Bellinazzo è intervenuto quest’oggi a La 7 nel programma ha parlato del Suning Commerce Group che ha appena acquistato la maggioranza dell’Inter: “Il proprietario di questa azienda cinese, Zhang Jindong fattura ogni anno 15 miliardi e l’holding legata al gruppo ne fattura almeno il doppio. Nell’Inter si ha adesso una forza economica di grande spessore che porterà il club non solo a competere per il titolo nazionale, ma anche a lottare in campo internazionale. Moratti ha lasciato l’Inter a Thohir e poi lui ha ceduto la maggioranza al Suning. I cinesi hanno valutato il club nerazzurro 600 mln. All’epoca del passaggio nelle mani dell’indonesiano la valutazione era stata di 350 mln di euro: questo non significa che l’Inter abbia meno debiti, ma i cinesi hanno fatto fare il prezzo al mercato. In questo momento il brand Inter è il fiore all’occhiello della campagna di espansione dei gruppi cinesi che hanno messo le mani anche su altri club, dall’Aston Villa fino al Nizza. Normale che il club interista sceglierà di fare una tournée in Cina, è un modo per aumentare i propri tifosi”, ha detto.

PERCHE’ I CINESI INVESTONO NEL CALCIO EUROPEO  – Poi il giornalista de Il Sole 24 ore ha aggiunto: “A proposito della formazione di giovani calciatori, nel piano proposto dal governo cinese si prevede che siano addestrati 50 mln di calciatori. Saranno aperte ventimila Accademy. Molte squadre Europee si stanno precipitando a gara per realizzare scuole calcio in Cina. Anche solo se si vendono a questi calciatori dei Kit si aumenta il fatturato. Il piano di investimento cinese sul calcio ha due direttrici: la prima è potenziare il campionato interno, sono il Paese che ha speso di più per i giocatori, il Suning per il Jiangsu ha speso  oltre cento mln di euro comprando Tiexeira e Ramires che potrebbe finire all’Inter, ma lo vedremo; l’altra direttrice è che tutte le aziende cinesi pubbliche e private comprino grandi squadre. L’obiettivo è creare un mercato interno di consumi, acquistare all’estero grandi club e acquistare società che sono specializzate nell’intermediazione dei diritti tv per esempio”.

(Fonte: La7)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy