Brozovic, sono tornati i fischi. Gagliardini non lo aiuta e la manovra dell’Inter è lenta

Brozovic, sono tornati i fischi. Gagliardini non lo aiuta e la manovra dell’Inter è lenta

Contro il Parma il centrocampo nerazzurro non è riuscito a ispirare particolarmente la squadra

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Alla fine sono tornati i fischi e se è successo dopo solo 4 giornate, un motivo ci sarà. Marcelo Brozovic aveva perso il suo ruolo nell’Inter, Spalletti lo ha aiutato a ritrovarsi e nella scorsa stagione, dopo essere stato a lungo in balia delle onde, era riuscito a trovare la continuità che tutti gli chiedevano ed era in pratica diventato un leader per il centrocampo nerazzurro. Dopo il secondo posto al Mondiale, e sicuramente pesa fisicamente e mentalmente aver giocato tanto e in pratica non aver staccato se non per qualche giorno, ci si aspettava un altro tipo di ritorno con la maglia interista anche se è arrivato alla Pinetina prima del tempo.

Ci si aspettava che il brutto Brozo non ricomparisse all’orizzonte. E invece ieri, dopo l’ennesimo passaggio sbagliato è partita dagli spalti del Meazza una bordata di fischi e speravamo di non sentirli più, non contro di lui che con i tifosi aveva fatto pace soprattutto per l’atteggiamento che si era iniziato a vedere sul campo. E a lui tocca creare, non è riuscito e neanche Gagliardini lo ha aiutato, per i due i voti in pagella di oggi vanno dal 4.5 al 5. Pochi lanci, tanti passaggi corti. Troppo macchinosa la manovra in mezzo, serve riuscire a dare più ispirazione ai compagni là davanti, con più velocità. La stessa con cui deve tornare a riprendersi l’Inter e la costanza che lo aveva reso intoccabile nella squadra di Spalletti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy