Capello: “Inter terza e indagata, comico assegnarle lo scudetto 2006. Fu fatto perché serviva chi…”

L’ex allenatore della Juventus torna su Calciopoli

di Redazione1908

Fabio Capello è intervenuto stamattina su Radio Anch’Io Lo sport e ha attaccato duramente la Figc per l’assegnazione dello scudetto del 2006, ignorando completamente una trentina di sentenze e i fatti accertati dalla storia e che mai potranno essere cancellati.

“Il ricorso per lo scudetto del 2006? Mi sembra una cosa giusta, è comico sia stato assegnato all’Inter, che arrivò terza ed era anch’essa indagata. Guido Rossi (l’ex commissario straordinario della Figc, ndr) decise molto frettolosamente perché avevamo bisogno di una squadra che giocasse in Champions. Fu una cosa ingiusta- conclude Capello – le regole non furono rispettate e la giustizia sportiva non ha potuto indagare a fondo”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy