Coronavirus, il calcio italiano si prepara a ripartire: ecco come avverranno i controlli

La FIGC ha dettato nella giornata di ieri alcune direttive per far riprendere in sicurezza gli allenamenti quando verrà permesso dal Governo

di Daniele Vitiello, @DanViti

Il calcio italiano ha già pensato alle misure da adottare quando ripartirà. Lo ha comunicato la FIGC al termine della riunione della commissione medica di ieri. La Gazzetta dello Sport scrive a proposito dei ritiri chiusi: “Il discorso coinvolgerebbe infatti non solo i calciatori e lo staff tecnico ma anche tutti gli altri: medici, fisioterapisti, magazzinieri. Le squadre come famiglie allargate che fra controlli e monitoraggi, si allenano senza uscire all’esterno. Quella degli esami per tutti è la novità più importante del lavoro della Commissione in merito ad «analisi e definizione del protocollo di garanzia per il mondo del calcio in merito alla ripresa dell’attività sportiva» rispetto alle linee guida diffuse sabato dalla Federazione medico-sportiva. Quanto ai controlli, l’impostazione è quella di seguire attentamente, soprattutto per quanto riguarda l’apparato respiratorio e cardiovascolare, i calciatori positivi e oggi guariti per verificare tutti gli effetti del virus. Ma il monitoraggio sarà esteso anche a gli altri con test molecolari, sierologici ed esami del sangue”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy