CorSera – Zhang disegna l’Inter che verrà: tutti in discussione. “E l’allenatore di sicuro sarà…”

Il viaggio di Zhang jr in Cina e gli scenari futuri

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“La partita del futuro, nonostante i tanti incroci con il passato. L’Inter ha un altro match point per la Champions. Battendo la Roma metterebbe una distanza quasi siderale tra sé e il quinto posto e potrebbe far partire, con un certo anticipo, la programmazione per la prossima stagione”. Apre così l’articolo del Corriere della Sera su Inter-Roma, un match-point Champions per i nerazzurri che, in caso di vittoria, blinderebbero il terzo posto.

IL PROGETTO DELL’INTER DEL FUTURO – Tra i vari incroci tra presente e passato, da Nainggolan a Zaniolo, da Spalletti a Ranieri, in casa Inter si discute anche del futuro: “Se dovesse rimanere Spalletti, Dzeko potrebbe finire all’Inter, spingendo altrove l’argentino. Non è detto ma è molto probabile che Icardi parta. È un’altra questione sul tavolo dell’ad Beppe Marotta: prima mette in cassaforte la Champions e prima comincerà la pianificazione futura. L’allenatore è il punto da sciogliere. In settimana se ne discuterà con il presidente, Steven Zhang, di rientro dalla Cina e atteso stasera a San Siro”, scrive il quotidiano milanese.

STRATEGIA –  Il Corriere della Sera, poi, anticipa quello che potrebbe essere: “Il viaggio a Nanchino e i colloqui con papà Jindong sono serviti a disegnare l’Inter che verrà. Le posizioni sono tutte in discussione, a ogni livello, la strada da intraprendere però va chiarita dalla proprietà. Suning non ha mai fatto rivoluzioni, ma ha sempre cambiato senza troppo preavviso uomini nella catena di comando. Nel quadro dirigenziale qualcosa muterà, a livello di panchina non è un segreto la passione di Jindong Zhang per Antonio Conte. Arrivare all’ex c.t non è facile però, non c’è solo lui in lizza, Spalletti ha le sue chance. Suning si arrovella su un dubbio: si chiede se vale davvero la pena investire così tanto e avere due allenatori a libro paga, sapendo comunque di non poter a breve scardinare il dominio Juve. Chi sarà l’allenatore dell’Inter si deciderà al massimo nella prima metà di maggio, dopo la partita con il Chievo. Ma è certo, sarà italiano. A meno di clamorose inversioni di rotta, non impossibili con la Cina di mezzo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy