Handanovic: “Cori per me? Fa piacere, ma conta l’Inter. Serve passione e fuoco in allenamento”

Handanovic: “Cori per me? Fa piacere, ma conta l’Inter. Serve passione e fuoco in allenamento”

Al termine della gara ha parlato uno dei protagonisti dell’Inter

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Prima partita da nuovo capitano dell’Inter per Samir Handanovic questa sera a Vienna, bagnata con una vittoria, grazie al penalty realizzato da Lautaro Martinez e ad una grande parata a metà ripresa sull’ex Knasmullner. Ed è arrivato anche il riconoscimento dei tifosi presenti in Austria per il portiere nerazzurro, al quale è stato dedicato il coro classico “c’è solo un capitano”, segnale di evidente schieramento della Curva dalla parte della società, da cui è partita la decisione di togliere la fascia nella giornata di ieri a Mauro Icardi, col quale negli anni il rapporto non è stato sempre idilliaco.

Al termine della gara, Handanovic ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Fa piacere il coro dei tifosi, ma si deve parlare dell’Inter non del capitano, delle vittorie dell’Inter. Non era una partita facile, ma l’abbiamo gestita bene e vinta. Il campo era molto pesante, c’era la sabbia sotto ed è mancata brillantezza. Una squadra in un campionato affronta picchi e momenti bassi, capitano a tutti. E’ successa la stessa cosa a gennaio lo scorso anno, dobbiamo recuperare bene e prepararci per la Sampdoria. E’ stata una cosa inaspettata e c’è sempre qualcosa che ti dà e qualcosa che ti toglie, ma noi dobbiamo concentrarci sulle partite, metterci passione e anche fuoco negli allenamenti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy