Higuain, cercasi acquirenti. La Juve lo ha proposto all’Inter: secca la risposta di Marotta

Higuain, cercasi acquirenti. La Juve lo ha proposto all’Inter: secca la risposta di Marotta

L’ad dell’Inter non ha nemmeno voluto approfondire il discorso sul Pipita

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Domani sera Inter e Juve saranno di fronte a San Siro. Lo scorso anno il derby d’Italia fu deciso da Higuain, che in estate ha lasciato la Juve e sta vivendo una stagione travagliata. Il futuro è incerto e i bianconeri lo hanno anche proposto all’Inter:

“Pesante minusvalenza Higuain si è lasciato male con la Juve, cercando riscatto prima nel Milan (vendetta sfumata con il rigore sbagliato e l’espulsione rimediata al primo incrocio da ex) e poi nel Chelsea del suo mentore Sarri. Solo che il Pipita è finito in una girandola di prestiti illusori, vivendo la stagione più negativa (appena 12 gol in 36 partite), ed ora il suo futuro diventa un rebus. Il club londinese, infatti, non è intenzionato a riscattare il suo cartellino per 36 milioni di euro o anche solo rinnovare il prestito (nonostante il blocco del mercato) di un altro anno per 18 milioni. Salvo sorprese o nuove intese, leggi forte sconto, Higuain tornerà così a Torino. Un problema per i campioni d’Italia che rischiano una pesante minusvalenza, visto che era stato comprato per 90 milioni dal Napoli nell’estate 2016 e il Milan non l’ha riscattato per 55. In più i bianconeri non possono pagare ad una riserva uno stipendio da 9 milioni netti a stagione fino al giugno 2021. Il ds Paratici è già al lavoro per trovare una soluzione, anche se la parabole discendente, l’ingaggio e l’età (31 anni e mezzo) non aiutano a trovare club disposti ad investire su di lui. La Juve ha fatto un tentativo anche con l’Inter, che si ritrova alle prese con il caso Icardi, ma Beppe Marotta ha già chiuso la porta. L’ipotesi che possa restare, per fare di nuovo coppia con CR7 come ai tempi del Real , viene considerata remota. Anche perché la Juve ha Mandzukic e Kean, mentre per l’attacco cerca una seconda punta come Chiesa o Joao Felix. Nessun pentimento Il Derby d’Italia di domani sera non ha lo stesso valore di un anno fa e vede altri argentini al centro di amori, tradimenti e mercato, però il fantasma di Higuain si aggira su San Siro”, spiega La Stampa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy