Icardi-Dybala, scambio in salita. Inter e Juve ci pensano, Marotta e Paratici temono una cosa

Difficile che possa andare in porto lo scambio di attaccanti tra Inter e Juve

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Marotta da una parte, Paratici dall’altra. Per la prima volta i due dirigenti sarà ufficialmente rivali durante Inter-Juve. E chissà che non avranno modo di parlare anche di mercato e dello scambio tra Icardi e Dybala. Entrambi ci pensano, ma la trattativa fatica a decollare, anche per paura di quello che potrebbero fare i due giocatori con le nuove maglie.

“Un sondaggio indiretto c’è già stato, tramite amici in comune: tanto per non assumersi l’onere del via alla trattativa… E le ambasciate sono apparse subito deludenti. Se la Juve pensava (semmai) ad uno scambio tra Maurito e Higuain, sul versante interista puntavano su un’operazione alla pari, se non proprio con un conguaglio a favore. Nessuna delle due ipotesi ha fatto strada, con la netta sensazione di una frenata troppo brusca (di entrambi) per pensare a nuovi tentativi. Almeno per ora”, spiega La Gazzetta dello Sport.

“Questa falsa partenza ha sortito l’effetto di irrigidire ancor più i duellanti. Senza approfondire i termini economici dell’eventuale scambio tra i due argentini, sia Marotta che Paratici hanno ricavato la netta impressione che la fortuna di Mauro e Paulo a maglie invertite può divenire un boomerang per il loro operato. La prossima campagna acquisti sarà la prima in completa autonomia, dopo 8 stagioni condivise con successo in bianconero. In ogni caso i paragoni vanno dati per scontati, è nella logica delle cose. Figuriamoci se davvero Inter e Juve dessero il via al tango degli attaccanti. Tutti avrebbero paura del casqué… In ogni caso resta sullo sfondo la problematica tecnica. All’Inter hanno buone ragioni per credere che Dybala leghi bene con Lautaro Martinez, alla Juve mancherebbero i soldi per finanziare l’acquisto del suo sostituto, visto che tra CR7, Mandzukic e Kean non mancano gli attaccanti centrali. In compenso servono tanti soldi per arrivare (ad esempio) a Chiesa. E nei discorsi milanesi non sembra possa comparire la voce conguaglio economico. Allora? Difficile immaginare un rimescolamento di carte tra Inter e Juve. Per Icardi e Dybala, in questo triste 2019, all’orizzonte non sembra possano profilarsi le gioie tanto attese. Almeno sul fronte del mercato”, analizza il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy