Il Romanista, brusca retromarcia: “Era tutto un bluff, Conte preferisce l’Inter! Di più, Marotta ha…”

Il Romanista aveva parlato di un’Inter tagliata fuori per Conte. Ora, la retromarcia

di Redazione1908
Conte in conferenza al Chelsea

Pochi giorni fa, il Romanista, quotidiano vicino alle vicende giallorosse, aveva parlato di ottime chance per Antonio Conte alla Roma, con l’Inter ormai definitivamente tagliata fuori dalla corsa all’ex allenatore del Chelesa.

Oggi, invece, lo stesso quotidiano opera una brusca retromarcia: “All’improvviso la strada si è fatta in salita. A un tratto s’è fatta notte. Il progetto di assegnare la squadra del prossimo anno ad Antonio Conte rischia di naufragare prima ancora di prendere forma e proprio a causa del clamoroso rilancio operato dalla rivale che a Trigoria consideravano superata: l’Inter. Niente Juve, niente Psg, niente Bayern Monaco. La favorita a questo punto è diventata proprio l’Inter. Dunque, l’intervento di Marotta non era un bluff. Dunque, il bluff era quella rassicurazione, l’ultima, giunta proprio lunedì, legata al futuro di Spalletti a Milano”, scrive il quotidiano.

Secondo il Romanista, Marotta ha affondato il colpo, forse decisivo, proprio mentre tutti davano per prossimo il matrimonio tra Conte e la squadra di James Pallotta: “Mentre tutto il mondo del calcio si convinceva che i destini tra la Roma e Conte parevano davvero pronti ad unirsi, e soprattutto mentre tutti i tifosi giallorossi cominciavano a farci la bocca, l’amministratore delegato nerazzurro affondava un nuovo colpo, ribaltando ancora il quadro e ottenendo da Conte una sorta di preferenza quantomeno verbale: così in attesa di una proposta ufficiale dalla Cina, la Roma è stata messa in naftalina. A Trigoria restano ancora fiduciosi, pensano di mantenere dei margini di manovra e dei piani di rilancio. Ma hanno ripreso a studiare eventuali alternative che ad oggi non è facile trovare”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy