Ilaria D’Amico: “Difficile immaginarmi a parteggiare per la Juve, tifosi mi riconoscono di essere neutrale”

Ilaria D’Amico: “Difficile immaginarmi a parteggiare per la Juve, tifosi mi riconoscono di essere neutrale”

Ilaria D’Amico si racconta a Tuttosport dopo il “trasloco” in casa Sky: “I tifosi italiani mi hanno sempre apprezzato”

di Redazione1908
Ilaria D’Amico lascerà spazio ad Alessandro Bonan nel salotto di Sky Calcio Show. La madrina delle domeniche di Sky è passata alla Champions League e racconta il ‘trasloco’ a Tuttosport: «Spesso le nuove sfide dipendono anche dalle cose che si pongono davanti e dipendono da che cosa succede intorno a te. Quando Sky mi ha chiesto di essere la madrina della Champions non ci ho pensato due volte. Stesso discorso per Gigi quando ha avuto la possibilità di proseguire la carriera a Parigi».
JUVE-PSG INCUBO DI BUFFON«Ha detto proprio “spero che questo mi venga risparmiato dalla vita” e capisco il suo pensiero perché Gigi è innamorato della Juve, lo sarà per sempre e perché a Torino ha lasciato una parte di cuore e un pezzo di famiglia. Credo ci sia un reciproco rapporto di riconoscenza tra Gigi e la Juventus e credo per questo motivo che mai vorrebbe giocarsi la coppa contro la sua ex squadra. D’altronde un padre non vorrebbe mai vedere due figli che si scontrano per vincere Wimbledon. Lui in questo momento è innamorato del Psg però in cuor suo rimarrà sempre e comunque innamorato della Juventus e percepirà sempre la Juve come casa sua». 
IMPARZIALITA’«In questo mestiere sono ormai maggiorenne: i tifosi mi hanno sempre detto di tutto, fortunatamente accompagnandolo con un giudizio di grande apprezzamento. E la storia con Gigi Buffon non ha fatto che ampliare questo filone: l’italiano ama la cultura del sospetto ma quello che conta è quanto si pensa dopo avermi visto in trasmissione e, per fortuna, il pubblico mi ha sempre riconosciuto la capacità professionale di pormi in modo neutrale di fronte agli eventi. D’altronde in questi sette anni, in cui la Juventus ha avuto un vero strapotere in Serie A, era difficile immaginarmi come una persona che parteggiasse per i colori bianconeri». 
 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy